NOTIZIE

1 Agosto 2022

Anche la Naspi può essere pignorata, nel rispetto di certi limiti

Anche la Naspi può essere pignorata, nel rispetto di certi limiti

1 August 2022

Anche la Naspi può essere pignorata dai creditori ma solo se eccede determinate somme.

L’indennità di disoccupazione Naspi è un riconoscimento che viene pagato al lavoratore per garantire una entrata al disoccupato che ha visto venire meno il proprio stipendio. Ma se il titolare di Naspi ha debiti, l’indennità di disoccupazione può essere pignorata? Scopriamolo rispondendo ad un nostro lettore che ci chiede:

Buongiorno io prendo di Naspi intorno ai 670 euro al mese oggi mi é arrivato un  atto di pignoramento dove intimano postepay a pignorare le somme che io devo pagare.Possono pignorare la mia Naspi?

Naspi e pignoramento

Anche se l’indennità di disoccupazione è finalizzata a colmare la mancanza di reddito da lavoro, è bene sapere che può essere pignorata da eventuali creditori. Proprio con il pignoramento il creditore si garantisce la possibilità di incassare la somma che gli si deve.

Ma, proprio per il rispetto del cosiddette “limite vitale” la somma non può essere pignorata tutta e a volta neanche in parte. Se la Naspi è già accreditata sul conto corrente, ad esempio, l’importo pignorabile deve eccedere il triplo dell’importo dell’assegno sociale INPS. Che nel 2022 ha un importo pari a 468 euro circa. DI fatto, quindi, quando la Naspi è stata già versata dall’INPS, il pignoramento può aggredire solo la parte che eccede i 1.400 euro.

Se, invece, la Naspi non è stata ancora accreditata la somma pignorabile è quella che eccede una volta e mezza l’assegno sociale INPS. Ovvero che eccede i  702 euro.

Nel suo caso, avendo un importo mensile di 670 euro circa, la Naspi non è pignorabile poichè in nessuno dei due casi eccede le cifre stabilite dalla legge.

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all’originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro. E poi ancora: potenziamento insegnanti di sostegno, ius scholae, opportunità di crescita professionale per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola È difficile oggi, più di ieri, essere insegnanti. La società si è fatta più complessa, le trasformazioni continue ci mettono di fronte a problemi sempre nuovi… [...]

Di Diana Cipressi Un progetto di accoglienza, pensato come un momento di condivisione di attività laboratoriali ludico-didattiche destinate ad alunni di ordini diversi di scuola, sarà predisposto attraverso un ambiente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso dirigenti tecnici: parlare di Dirigenza tecnica significa comprendere la collocazione giuridica di questo profilo nel sistema scolastico italiano, ripercorrere le principali trasformazioni di questa funzione in relazione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Le prime ansie si sperimentano proprio tra i banchi di scuola. Ci si inizia a fare i conti dalla scuola primaria con le prime interrogazioni e… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 20 Agosto 2022

Finestre aperte contro il Covid, valutare possibili controindicazioni nell’uso degli aeratori. NOTA Ministero [PDF]

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il Ministero dell’Istruzione, nella nota emanata nella giornata di venerdì, a firma del capo dipartimento Stefano Versari, ribadisce quanto già definito dalle linee guida per l’aerazione e la qualità dell’aria nelle scuole.

Diventare docenti 20 Agosto 2022

Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto 20 August 2022 Una volta ottenuta la supplenza, all’esito della presentazione della domanda (termine ultimo 16 agosto), l’interessato può fruire degli istituti di aspettativa e congedo previsti dalla normativa vigente.

NOTIZIE 19 Agosto 2022

Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?  

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?   19 August 2022 È stata sottoscritta l’ipotesi di contratto collettivo nazionale per le funzioni locali.

torna all'inizio del contenuto