COMUNICATI

1 Giugno 2020

Avvio anno scolastico: sicuri di partire dall’1 settembre?

Logo-tuttoscuola111

29 December 2019

Le precisazioni apparse su di un articolo del Personale scuola

Il Comitato tecnico Scientifico detta le raccomandazioni da rispettare all’apertura delle scuola:

Organizzare “apposite esercitazioni per tutto il personale della scuola senza gli studenti”: fa pensare a una sorta di mobilitazione sanitaria prima dell’inizio della scuola. Ancora: è molto consigliato prevedere un’attività formativa specifica per gli alunni nella prima fase della ripresa, coinvolgendoli in campagne di informazione sia di carattere cartellonistico che in modalità telematica.

Tutto ciò si aggiunge alla rimodulazione e riorganizzazione della didattica e degli spazi e dei tempi della stessa, al recupero delle carenze individuali degli studenti, all’integrazione della didattica della classe (Piano di integrazione degli apprendimenti), oltre che ai consueti e complessi problemi legati alla mobilità e agli organici del personale docente e ATA nonché alle assunzioni. Se poi una parte consistente delle scuole paritarie dovesse chiudere per impossibilità di gestione, in assenza di cospicui finanziamenti, bisognerebbe confrontarsi con un afflusso straordinario degli alunni che le frequentavano.

Con questo coacervo di problemi, per di più diversissimi, sarà possibile fissare l’inizio dell’anno scolastico 2020/21 per il primo settembre? Non sarebbe più ragionevole spostarlo al 1° ottobre, ‘congelando’ l’attuale assetto del personale dirigente, docente di ruolo e non di ruolo fino a tale data?

I suddetti  interventi relativi al personale direttivo e docente permetterebbero di garantire la massima continuità didattica per la conclusione nel mese di settembre dell’anno scolastico 2019/2020 e per l’avvio, dal 1º ottobre,  del nuovo anno scolastico.

Ciò permetterebbe alle scuole, unitamente alle misure organizzative da  assumere  con riferimento ai diversi gradi scolastici, di effettuare gli  interventi di rinforzo/recupero degli apprendimenti, di chiusura delle valutazioni finali, di svolgimento dell’esame di maturità per i candidati privatisti. Moltissimi fattori concorrono a determinare la direzione suggerita pur convinti che assumere oggi la decisione di ripartire a settembre  è una cosa bella e utile ma bisogna essere pronti a riaprire.

Fare piani è una cosa bella, ma “scaricare a terra” le azioni, agire in pratica è quello che conta davvero e questo apre il tema della fattibilità delle azioni proposte entro il termine indicato. Non è con la frenesia del fare che si potranno risolvere i problemi davanti a noi connessi ad un regolare ed efficace inizio di anno scolastico. Non è sufficiente indicare a quale porto approdare (Apriamo a settembre) in quanto la vera scommessa è dotarci di ciò che serve per arrivarci. 

Avvio anno scolastico: sicuri di partire dall’1 settembre?

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola di Maurizio Maglioni* Il modello  trasmissivo – ripetitivo si dimostra ogni giorno sempre più inadeguato alla formazione umana delle giovani generazioni del XXI secolo. La scuola… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Un concorso per gli studenti che amano la poesia: è stato lanciato dall’associazione Archicultura e si rivolge in ai giovani autori di età corrispondete alla frequenza… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Educazione e cura della prima infanzia e accesso a un’assistenza a lungo termine di alta qualità e a prezzi accessibili. Su questi due temi il Consiglio… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Alla Riunione Ministeriale del Comitato per le Politiche dell’Istruzione (EDPC) dell’OCSE a Parigi, il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha posto ufficialmente tre temi:… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Contesto: Classi terze della scuola dell’infanzia dell’IC IV di Lodi. Math in Progress 2015-2016 Docente: Maria Teresa Malvicini “Sulla linea dei numeri” è il titolo del… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Me.Mo. Merito e Mobilità Sociale, proroga domande progetto al 18 dicembre

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Me.

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Stop al bonus cultura 18 App, la maggioranza spinge. Protesta l’opposizione. EMENDAMENTO LEGGE DI BILANCIO

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Stop al bonus cultura 18 App, la maggioranza spinge.

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Supplenze ATA 2022: in totale sono più di 50 mila, di cui 36.171 al 30 giugno. Ecco i dati di tutte le regioni

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze ATA 2022: in totale sono più di 50 mila, di cui 36.

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Supplenze, docente disoccupata a causa dell’algoritmo che l’ha esclusa dai turni successivi. Giudice le dà ragione e ordina all’Ufficio Scolastico di attribuirle incarico

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze, docente disoccupata a causa dell’algoritmo che l’ha esclusa dai turni successivi.

torna all'inizio del contenuto