NOTIZIE

11 Settembre 2022

Bassetti: “Non vorrò vedere gli studenti nuovamente andare a scuola mascherati, sarebbe inaccettabile”

Bassetti: “Non vorrò vedere gli studenti nuovamente andare a scuola mascherati, sarebbe inaccettabile”

11 September 2022

“Lunedì i ragazzi torneranno a scuola senza restrizioni e mi auguro che senza restrizioni finiranno l’anno, perché fondamentalmente oggi il Covid è una forma molto simile ad altre forme influenzali grazie alla vaccinazione, ai farmaci e alla conoscenza medica acquisita. In bocca al lupo a tutti gli studenti. Non vorrò vederli nuovamente andare a scuola mascherati: sarebbe inaccettabile”

Così all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, alla vigilia della prima campanella che in molte città italiane squillerà il 12 settembre.

Con l’arrivo dell’autunno e poi dell’inverno, sottolinea l’esperto, “è chiaro che assisteremo quasi sicuramente a un aumento dei contagi, perché se continueremo a fare così tanti tamponi come abbiamo fatto negli ultimi tempi è evidente che avremo più persone positive. Quello che secondo me dobbiamo sempre cercare di tenere in considerazione, anche nelle scuole – precisa l’infettivologo – non è quanta gente è positiva, un indicatore che oggi non ha più grande senso, con una malattia profondamente diversa in termini di gravità e conseguenze, bensì quante persone, anche tra i ragazzi, hanno sintomi e segni di una malattia potenzialmente grave”. In altre parole, “se avere un aumento dei contagi vuol dire avere un aumento dei ragazzi che hanno mal di gola, raffreddore o tosse, è evidente che non possiamo usare le misure che usavamo nel 2020. Credo sia molto importante circostanziare ogni tipo di intervento a quella che è l’evoluzione dell’infezione nel 2022”.

Per questo “mi auguro che gli studenti inizieranno e finiranno la scuola senza restrizioni – ribadisce Bassetti – sperando che non ci sia qualcuno che, dopo 3-4 settimane dall’inizio dell’anno, solo perché aumentano le persone con tampone positivo diranno che bisogna reintrodurre mascherine e distanziamento, eliminare la ricreazione o reintrodurre la Dad. Questo oggi sarebbe inaccettabile – ripete il medico – perché porrebbe l’Italia come unico Paese dell’Unione europea che continua ad avere questo tipo di atteggiamento sulla scuola”. L’auspicio è che “chiunque ci sarà a governare questo Paese, chiunque sarà ministro della Salute e dell’Istruzione, nella scuola ci sia un atteggiamento diverso da quello che abbiamo avuto nei 2 anni passati, quando il primo ambito in cui si mettevano restrizioni era la scuola. La scuola dovrà essere l’ultimo luogo di aggregazione da toccare”, ammonisce Bassetti

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Favorire lo sviluppo di un ecosistema nazionale per la formazione delle nuove competenze digitali, supportare la valorizzazione delle migliori esperienze, anche in ambito Cloud Computing e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Da cardine del sistema educativo a categoria sottovalutata e costantemente sotto esame. Nel giro di qualche decennio lo status dei docenti italiani, specie di quelli della… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Scuola e PNRR. Il ministro dell’Istruzione uscente, Patrizio Bianchi, ha iniziato l’opera, ma sarà il prossimo inquilino di Viale Trastevere a doverla completare. Il PNRR destina… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola L’inglese è la lingua internazionale più diffusa al mondo, quella del web, dei social media (circa l’80% dei siti d’informazione online, magazine e personaggi online la utilizza)… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola E‘ “Energia e Clima” il tema del premio Celommi 2022 – 2023 aperto a tutte le scuole d’Italia che vorranno cimentarsi in molteplici linguaggi espressivi. Lanciato dall’IC Rita… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Sport alla primaria con Scuola Attiva Kids, le domande dei tutor entro l’11 ottobre. I requisiti

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Entro le ore 16 del’11 ottobre è possibile presentare domanda per partecipare alla procedura di selezione per Scuola Attiva Kids, il progetto rivolto a tutte le classi di scuola primaria delle istituzioni scolastiche statali e paritari.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Il debito del 730 non va obbligatoriamente sottratto dalla busta paga

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il debito derivante dal modello 730 può anche non essere saldato con la busta paga ma pagando con modello F24.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti. Risposte dal Ministero nelle prossime settimane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera 6 October 2022 Inviata da Giuseppe D’Angelo – Il lungo periodo di lockdown che ha impedito la didattica in presenza costringendo la Scuola ad inventarsi quella a distanza (DAD) ci ha fatto capire immediatamente quanto importanti possano essere le tecnologie informatiche multimediali, anche nella prassi quotidiana dell’insegnamento.

torna all'inizio del contenuto