Tutto scuola

14 Luglio 2022

Concorsi scuola, segnalati tantissimi errori. Arcangeli lancia petizione per chiedere dimissioni del Ministro

Concorsi scuola, segnalati tantissimi errori. Arcangeli lancia petizione per chiedere dimissioni del Ministro

14 July 2022

Calore che si propaga per “convenzione” e non per “conduzione”, utilizzo sbagliato dei congiuntivi, apostrofi messi nei posti sbagliati (per esempio per scrivere “qual è”), domande prese da quizzari online e chi più ne ha, più ne metta. Sono solo alcuni degli errori presenti nei test degli ultimi concorsi scuola e raccolti da Massimo Arcangeli, docente di linguistica all’Università di Cagliari. Arcangeli in questi mesi ha infatti ricevuto e pubblicato sulla sua pagina Facebook diversi errori presenti nelle domande dei concorsi scuola. E ora, secondo quanto riporta Il Fatto Quotidiano, lancia una petizione per chiedere le dimissioni del ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

Certo è che di errori, Arcangeli, ne ha raccolti tantissimi. Per l’esattezza parla di oltre mille messaggi in pochi giorni. Tra quelli pubblicati sulla sua pagina, leggiamo della nota maison francese Van Cleef&Arpels che diventa per ben due volte Van Clef&Arpels, con una “e” in meno. Per la classe di concorso A001, George Seurat diventa invece George Seruat e in uno dei quesiti si parla anche di “parallelogramma esagonale” che non esiste. A diventare famoso è il quesito su Howard Gardner che ha persino scritto al Ministero: nessuna delle quattro risposte proposte era corretta e la conferma sarebbe arrivata dallo stesso Gardner, interpellato da alcuni candidati.

“Alcuni errori sono stati compiuti – spiega Arcangeli a Ilfattoquotidiano.it – perché chi ha redatto questi test non aveva la più pallida idea di ciò che stava facendo. Siamo di fronte ad un’ingenuità tale che va oltre la fretta, la distrazione. Ci sono quesiti copiati di sana pianta da quizzari online. Tutto ciò ha messo in difficoltà i candidati che hanno trovato nelle domande o nelle risposte ambiguità irrisolvibili. È chiaro che il ministero ha l’intenzione di falcidiare il maggior numero possibile di candidati”.

Sulla sua pagina Facebook Arcangeli scriveva ieri, 13 luglio: “Domani faremo partire la petizione per le dimissioni del Ministro Bianchi. Chi non l’ha ancora fatto può indicare una breve motivazione (una frase) per la quale il Ministro dell’Istruzione si debba dimettere. Le motivazioni che avranno il consenso maggiore finiranno nel testo della petizione col nome e cognome di chi le avrà scritte e saranno parte integrante della premessa a un volume sulla scuola del futuro che sto coordinando. Ecco la mia motivazione: ‘Dimissioni per il Ministro dell’Istruzione, responsabile reticente, e sordo a ogni appello, di una selezione concorsuale che offende il merito e la dignità delle persone ed è uno schiaffo ai più elementari doveri di trasparenza di una Pubblica Amministrazione degna di un paese civile’ (Massimo Arcangeli)“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Visitare monumenti, con bambini al seguito, in questa estate caldissima? Per aiutare le famiglie è stato inaugurato il 27 luglio, nel  Parco archeologico del Colosseo, un Baby… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso DS: aperte le funzioni POLIS per la scelta della regione di assunzione da parte dei candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito del concorso nazionale… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo L’ANCODIS (Associazione Nazionale Collaboratori Dirigenti Scolastici) in una nota dichiara che “pur condividendo le criticità relative alle modalità di individuazione del cosiddetto docente esperto (termine che… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Come è noto il termine bullismo deriva dall’inglese “bullying” e viene usato nella letteratura internazionale per connotare il fenomeno delle prepotenze tra pari in un contesto… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola #IOnonESISTO è un progetto di fotografia, esperienza sanitaria, clinica, racconti di vite e di persone che ha ha lo scopo di far conoscere i Disturbi Alimentari, che interessano… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Tutto scuola 11 Agosto 2022

Colosseo, nasce il Baby Pit Stop dedicato alle famiglie

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Colosseo, nasce il Baby Pit Stop dedicato alle famiglie 11 August 2022 Visitare monumenti, con bambini al seguito, in questa estate caldissima? Per aiutare le famiglie è stato inaugurato il 27 luglio, nel  Parco archeologico del Colosseo, un Baby Pit Stop promosso da Unicef.

Tutto scuola 11 Agosto 2022

Assunzione dirigenti scolastici, entro il 12 agosto la scelta della regione

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Assunzione dirigenti scolastici, entro il 12 agosto la scelta della regione 11 August 2022 Concorso DS: aperte le funzioni POLIS per la scelta della regione di assunzione da parte dei candidati utilmente collocati nella graduatoria di merito del concorso nazionale a posti di dirigente scolastico indetto con D.

Tutto scuola 11 Agosto 2022

Ancodis: no esperti, sì figure intermedie

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Ancodis: no esperti, sì figure intermedie 11 August 2022 L’ANCODIS (Associazione Nazionale Collaboratori Dirigenti Scolastici) in una nota dichiara che “pur condividendo le criticità relative alle modalità di individuazione del cosiddetto docente esperto (termine che non ci convince) soprattutto in ordine ai tempi previsti dalla legge 79/2022 – ritiene che occorra aprire un tavolo nazionale di confronto con tutte le associazioni professionali sui temi della scuola in una visione moderna e propositiva che deve guardare al futuro a partire dalle criticità e dai punti di forza che oggi ben conosciamo”.

Tutto scuola 11 Agosto 2022

Bullismo: analisi del fenomeno per prevenirlo a scuola

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Bullismo: analisi del fenomeno per prevenirlo a scuola 11 August 2022 Come è noto il termine bullismo deriva dall’inglese “bullying” e viene usato nella letteratura internazionale per connotare il fenomeno delle prepotenze tra pari in un contesto di gruppo.

torna all'inizio del contenuto