Carriera

22 Marzo 2019

Concorso a Dirigente Scolastico, informativa sulle modalità di svolgimento delle prove

Nel corso di un incontro di informativa, il MIUR ha fornito oggi, 21 marzo, alcune indicazioni circa lo svolgimento del concorso per dirigenti scolastici

Terminata la correzione della prova scritta, il 25 e il 26 marzo si provvederà allo scioglimento dell’anonimato per tutti coloro che superato positivamente lo scritto. I risultati delle prove scritte saranno resi noti entro la fine del mese di marzo e tutti i partecipanti alle prove potranno prendere visione tramite Polis del proprio elaborato e della relativa griglia di correzione. 


Durante l’incontro l’Amministrazione ha dichiarato di non conoscere ancora la percentuale degli ammessi. I candidati che hanno superato la prova scritta, secondo quanto illustrato dal MIUR, saranno abbinati alle Commissioni, le quali continueranno ad operare nelle Regioni. L’abbinamento avverrà su tutte le Commissioni seguendo progressivamente l’ordine alfabetico dei candidati. Pertanto ogni Commissione avrà un numero di candidati tendenzialmente simile e costituito progressivamente attingendo all’elenco generale, sino ad esaurirlo. Perciò potrebbe avvenire che candidati con la stessa lettera iniziale del cognome e provenienti dallo stesso territorio, svolgano la prova orale in luoghi diversi, anche al di fuori della propria Regione, in conseguenza dell’abbinamento alle Commissioni. 


La Cisl Scuola ha sottolineato l’estrema farraginosità di questa procedura,  chiedendo invece che le prove si svolgano tutte a Roma nella sede del MIUR, con estrazione, all’inizio di ciascuna sessione di esame, della Commissione assegnata ad ogni candidato. L’Amministrazione ha osservato da parte sua che questa organizzazione sarebbe troppo onerosa e sostanzialmente irrealizzabile per il fatto che molti dei commissari sono in servizio e non potrebbero lasciare i loro impegni lavorativi per un periodo troppo lungo. A breve comunque il MIUR pubblicherà una nota per illustrare in modo più dettagliato le procedure di abbinamento alle Commissioni. 


Entro aprile dovranno essere nominati i commissari aggregati (lingue e informatica), mentre le prove orali nelle previsioni del MIUR dovrebbero essere avviate nei primi giorni di maggio, a partire dalla lettera M (lettera estratta), 
con possibile conclusione entro giugno, per arrivare all’immissione in ruolo il primo settembre 2019. 
Non è noto il numero dei posti che saranno autorizzati dal MEF per l’assunzione, anche per il fatto che non sono ancora disponibili i dati definitivi dei pensionamenti. 


In un prossimo incontro di informativa, esplicitamente richiesto dalla CISL Scuola, saranno fornite indicazioni circa le modalità di svolgimento della prova orale, con particolare riferimento alla prevista estrazione dei casi e dei quesiti di cui all’art. 9 c. 6 del bando di concorso.

da CISL Scuola

Concorso a Dirigente Scolastico, informativa sulle modalità di svolgimento delle prove

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Soltanto la metà delle scuole di Ischia dichiara di avere redatto il DVR, il Documento di Valutazione dei Rischi. E’ quanto risulta da un’elaborazione dati di… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Oggi, mercoledì 30 novembre, presso l’Aula della Commissione Politiche dell’Unione europea, al terzo piano di Palazzo Carpegna del Senato, le Commissioni riunite Cultura di Senato e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Il problema del contenzioso relativo al concorso dei dirigenti scolastici merita un’attenta riflessione, sia per coloro che sono in attesa di conoscere le determinazioni giurisdizionali, sia… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Ody! Non ti avevo detto di aspettarmi fuori? – Lui mostrò un braccialetto lampeggiante e disse: – C’è una richiesta d’aiuto immediata da una scuola…”. Barbara… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Come era stato annunciato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, lo scorso 29 novembre è stato firmato il decreto di riparto di 500 milioni… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Tutto scuola 1 Dicembre 2022

Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto?

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto? 1 December 2022 Nell’ultimo decennio meno scuole ma sempre più grandi: in media ogni istituzione scolastica ha più alunni (+6%), più classi (+13%), più docenti (+39%), più plessi (da 4,6 a 4,9 in media).

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Aumento stipendi Invalsi 2023 Neoassunti Supplenze GI 24CFU Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 “Con Intercultura anche un soggiorno di 4 settimane può diventare un’esperienza interculturale.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia. L’avviso

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva 1 December 2022 Perchè per i contributivi puri ci sono più possibilità di ottenere il trattenimento in servizio e in quali casi? Il dipendente pubblico può essere collocato a riposo d’ufficio solo se, al compimento dei 67 anni ha raggiunto il diritto alla pensione.

torna all'inizio del contenuto