Diventare docenti

12 Settembre 2022

Concorso straordinario bis: i posti persi per rinuncia dei vincitori sono supplenze al 31 agosto 2023

Concorso straordinario bis: i posti persi per rinuncia dei vincitori sono supplenze al 31 agosto 2023

12 September 2022

Concorso straordinario bis: il Decreto n. 108 del 28 aprile 2022 non prevede lo scorrimento delle graduatorie in caso di rinuncia dei vincitori al posto assegnato o che comunque non si dimostrano interessati al ruolo. Come vengono gestiti i posti vuoti? Devono essere ancora una volta assegnati a supplenza al 31 agosto, e poi rimessi nelle disponibilità di organico per mobilità e assunzioni dell’anno scolastico 2023/24.

Concorso straordinario bis: graduatoria corrisponde al numero di posti a bando

Per ciascuna classe di concorso, nella regione considerata, la graduatoria è formata dai docenti che in base al voto della prova orale + valutazione dei titoli si colloca nel numero dei posti a bando.

I vincitori partecipano alla procedura finalizzata all’immissione in ruolo, che prevede

  1. incarico a tempo determinato per l’anno scolastico 2022/23
  2. anno di prova e formazione + percorso da 40 ore  (5 CFU)
  3. superamento di tutte le prove per assunzione a tempo indeterminato dall’anno scolastico 2023/24

Per avere l’incarico a tempo determinato i vincitori sono invitati dagli USR a indicare le province in ordine di preferenza e poi scegliere la scuola. In ogni momento della procedura è possibile rinunciare.

Perché rinunciare?

Si è fatto tanto per portare a conclusione questo concorso! Fa sorridere pensare che il Decreto Sostegni bis aveva posto la prova orale entro il 31 dicembre 2021 e invece a settembre 2022 siamo con tantissime procedure ancora da espletare in Campania, Veneto, Sardegna, Sicilia, Piemonte.

Ma al di là di questo e al di là delle singole situazioni personali, quali potrebbero i motivi più rilevanti che potrebbero indurre i docenti a rinunciare nonostante il ruolo sia lì ad un passo?

Proviamo a riassumerne alcuni

  1. Alcuni candidati, nel frattempo, potrebbero essere già stati assunti con altra procedura più favorevole e quindi non più interessati (si sono sovrapposti concorso ordinario, straordinario bis, call veloce, assunzioni da prima fascia sostegno GPS)
  2. numerosi aspiranti hanno partecipato in regione diversa dalla propria perchè alcune classi di concorso non sono state bandite in tutte le regioni. Alla resa dei conti però non tutti si trovano nella condizione di spostarsi.
  3. il nodo dei docenti di ruolo: alcuni per accettare l’incarico, sono costretti a licenziarsi, non potendo usufruire dell’art. 36 del CCNL. Una decisione non facile. Concorso straordinario bis, docente già di ruolo per il medesimo insegnamento non può fruire dell’art. 36

Non abbiamo ancora una panoramica completa, ma sicuramente qualche posto vuoto  – noi preferiamo chiamarli “persi” perché resi inutili per la procedura  di assunzione in ruolo – si viene a creare.

Questi ultimi devono comunque essere assegnati. Trattandosi di posti vacanti, la supplenza andrà conferita fino al 31 agosto 2023 da procedura informatizzata.

Il prossimo anno i posti saranno rimessi nelle disponibilità di organico per mobilità e assunzioni dell’anno scolastico 2023/24.

Concorso straordinario bis: le assunzioni, i posti persi, fino a quando saranno possibili le nomine. SPECIALE

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Promuovere la cultura della prevenzione e della sicurezza, a partire dalla scuola. È questo l’obiettivo di “MI stai a cuore”, la campagna di informazione e sensibilizzazione del Ministero dell’Istruzione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Ivana Barbacci, Segretaria generale della CISL/Scuola, persona visionaria e capace di generare motivazione e senso di partecipazione, racconta a Tuttoscuola l’orizzonte degli interventi che possono contribuire… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Un gruppo di studenti del Collegium Aloisianum di Linz (Austria) farà visita nei prossimi giorni al Liceo Classico del Convitto Nazionale Paolo Diacono, i cui studenti saranno coinvolti… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola La scuola italiana sembra davvero aver voltato pagina e, dopo due anni e mezzo di piani di emergenza, nella maggior parte dei casi è praticamente tornata… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Credo che chi verrà, chiunque verrà, sulla base delle considerazioni che farà il nuovo governo, potrà ripartire non da zero ma da tre”. Da questa considerazione… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 30 Settembre 2022

Concorso ordinario secondaria 2020: le graduatorie. Aggiornato con A049, molti gli idonei

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Concorso ordinario per la scuola secondaria di cui al DD n.

Diventare docenti 30 Settembre 2022

GPS 2022/24: le graduatorie pubblicate, ripubblicate e rettifiche. AGGIORNATO

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Graduatorie GPS per gli anni scolastici 2022/23 e 2023/24: sono giorni molto importanti.

Guide e Vademecum 30 Settembre 2022

L’accesso ad atti endoprocedimentali o esoprocedimentali quali differenze nella legittimità della richiesta

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 30 Set 2022 – 06:00 Antonio Fundarò L’accesso ad atti endoprocedimentali o esoprocedimentali quali differenze nella legittimità della richiesta 30 September 2022 I soggetti di cui all’articolo 7 e quelli intervenuti ai sensi dell’articolo 9 della legge.

Guide e Vademecum 30 Settembre 2022

Informazioni che il Dirigente deve fornire al lavoratore: modifiche normative e sanzioni. Focus

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 30 Set 2022 – 05:42 Luciano Grasso Informazioni che il Dirigente deve fornire al lavoratore: modifiche normative e sanzioni.

torna all'inizio del contenuto