da-tecnicadellascuola.it:-scuola-in-ospedale-a-palermo,-inclusione-e-diritto-allo-studio-all’insegna-della-solidarieta-emotiva-e-affettiva-lucio-ficara

Da Tecnicadellascuola.it: Scuola in ospedale a Palermo, inclusione e diritto allo studio all’insegna della solidarietà emotiva e affettiva Lucio Ficara

La scuola in ospedale è fondamentale per garantire l’istruzione alle bambine e ai bambini degenti, offrendo non solo supporto didattico ma anche un sostegno emotivo cruciale per superare le difficoltà legate alla malattia e all’ambiente ospedaliero.

Il 22 dicembre 2023, presso l’Unità Operativa di Ematologia con Talassemia dell’Azienda Ospedaliera A.R.N.A.S. Civico di Palermo, in occasione dello scambio di auguri per le festività natalizie, si è svolto un evento gioioso organizzato dai docenti della scuola in ospedale del plesso “Ismett-Civico”, che ha visto la conclusione del progetto “Natale Insieme al Piccolo Principe” e che  ha coinvolto attivamente il coro degli alunni e delle alunne del Plesso Mazzini di scuola secondaria di primo grado facente capo, così come il Plesso Ismett-Civico, all’ I.C.S. Lombardo Radice di Palermo.

L’ICS Lombardo Radice, sotto la guida del Dirigente Scolastico Francesco Paolo Camillo, ha sempre sostenuto il valore della scuola in ospedale, promuovendo progetti per garantire istruzione e inclusione ai ricoverati.

Il primario della sezione ospedaliera, il Dott. Giovan Battista Ruffo, sottolinea: “L’evento è stato un’occasione straordinaria per mostrare come l’istruzione e l’inclusione possano avere un impatto positivo sul benessere dei nostri giovani pazienti”.

Medici, infermieri e altri hanno contribuito anche logisticamente, evidenziando l’importanza della scuola in ospedale nell’offrire sostegno ai giovani pazienti.

Messaggio di speranza del coro del Plesso Mazzini

Il coro del Plesso Mazzini, guidato dal professore Leonardo Alaimo, ha portato gioia e speranza ai bambini ricoverati con esibizioni musicali e con una performance di recitazione, suscitando entusiasmo nel pubblico.

L’esperienza dei piccoli pazienti

Alunni e alunne della scuola in ospedale, di età compresa tra 3 e 13 anni, hanno partecipato attivamente alla lettura, al disegno, alla realizzazione di manufatti e altre attività proposte dai docenti, creando legami speciali con i ragazzi e le ragazze del Mazzini e superando le sfide della malattia e dell’ospedale.

Messaggio universale di inclusione

L’evento ha rappresentato un momento straordinario di inclusione, mostrando come sia possibile alimentare speranza e gioia anche in ospedale.

L’evento di ieri è un esempio virtuoso di come la scuola in ospedale migliori la vita dei bambini ricoverati. Un modello replicabile altrove per garantire a tutti i piccoli pazienti diritto all’istruzione e all’inclusione.

Fonte originale dell’articolo:

Leggi di più dalla fonte originale:
Scuola in ospedale a Palermo, inclusione e diritto allo studio all’insegna della solidarietà emotiva e affettiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *