Notizie e comunicati

24 Gennaio 2018

Diplomati magistrali e GAE: cosa succede al Consiglio di Stato?

Prof abilitati all'estero Vanno in graduatoria

consiglio di stato

27 February 2019

La nuova sentenza rischia di offuscare l’immagine e la credibilità dello stesso Consiglio di Stato

Mentre continuano le manifestazioni dei diplomati magistrali e le iniziative di sostegno per quelli esclusi dalle GAE per effetto della sentenza del Consiglio di Stato, è arrivata martedì scorso proprio da quest’ultimo una nuova sentenza che va in senso opposto a quella del 20 dicembre scorso che aveva azzerato tutto.

La nuova sentenza è stata emessa dalla sesta sezione dello stesso Consiglio che, ignorando quella, ben più autorevole, della plenaria, ha autorizzato nuove iscrizioni in GAE di vecchi diplomati magistrali. Ma come? Prima ne vengono cancellati quasi 50 mila poi ne vengono immessi altri nelle stesse condizioni?

Una sentenza dal vago sapore evangelico (non sappia la destra quello che fa la sinistra) che ha disorientato molti, tra cui l’Anief che sull’intera vicenda ci ha messo, come si suol dire, la faccia.

Comprensibile la sua reazione per questa palese contraddizione del Consiglio.

Se la sentenza n. 11/2017, emessa in plenaria, sembrava aver messo la parola fine alla contesa con una decisione autorevole nel merito, assumendo anche lo spiacevole compito di correggere una sentenza precedente dello stesso Consiglio di Stato, ora i giochi sembrano invece riaprirsi in un incomprensibile gioco dell’oca.

La nuova sentenza, oltre a disorientare le migliaia di interessati e controinteressati, nonché lo stesso Ministero dell’Istruzione e fors’anche l’Avvocatura dello Stato invitata a fornire (forse a marzo) chiare indicazione applicative della sentenza n. 11/2017, rischia di offuscare l’immagine e la credibilità dello stesso Consiglio di Stato. È un colpo alla certezza del diritto.

Fonte dell’articolo : Tuttoscuola.com

Diplomati magistrali e GAE: cosa succede al Consiglio di Stato?

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Non sono poche, né di poco conto, le obiezioni che la CISL muove nei confronti della legge di bilancio che il Governo Meloni si accinge a… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola L’agenzia di stampa francese Afp France Press ha effettuato uno studio sulla penuria degli insegnanti. Sono state prese in esame Germania, Costa D’Avorio, Stati Uniti e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sei un docente o un collaboratore scolastico? Sai che potresti avere una spada di Damocle sopra la testa?  Scopri perché, guarda il video La normativa vigente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Inviata a tutti gli istituti scolastici la nota con le indicazioni per le iscrizioni all’anno scolastico 2023/2024. Anche quest’anno le procedure si svolgeranno online per tutte le classi prime delle scuole statali… [...]

Pubblicato da Nicoletta Appignani Il libro è uscito a gennaio 2018  ma è quanto mai d’attualità, viste le notizie degli ultimi tempi. Una parola accomuna tutte queste vicende e mille altre… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 3 Dicembre 2022

Arretrati contratto scuola, per i pensionati tempi più lunghi: necessario aggiornamento dell’inquadramento economico

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email In merito all’accredito degli arretrati per il personale scolastico andato in pensione nel corso di vigenza del rinnovo contrattuale (2019/2020/2021/2022), così come segnala la Uil Scuola Rua, ci sono alcune precisazioni da fare.

NOTIZIE 3 Dicembre 2022

Le classi 2.0: il regolamento sulla dematerializzazione delle verifiche scritte

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Le classi 2.

NOTIZIE 3 Dicembre 2022

Docente trasferita per incompatibilità ambientale, i genitori fanno ricorso. Il Tar li boccia: è un vantaggio per la docente

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Docente trasferita per incompatibilità ambientale, i genitori fanno ricorso.

torna all'inizio del contenuto