NOTIZIE

30 Luglio 2022

Doppio canale di reclutamento per i precari storici, il piano di Fratelli d’Italia. Bucalo: “La riforma Bianchi non ha fatto nulla per stabilizzarli” [VIDEO]

Doppio canale di reclutamento per i precari storici, il piano di Fratelli d’Italia. Bucalo: “La riforma Bianchi non ha fatto nulla per stabilizzarli” [VIDEO]

30 July 2022

Nel corso della video intervista su Os TV, la responsabile scuola di Fratelli d’Italia, Carmela Bucalo, ha attaccato duramente la riforma del reclutamento appena approvata dal Governo.

Quella non è una riforma. Hanno previsto tutto ciò che era possibile per distruggere la nostra scuola e il futuro delle nuove generazioni. Non si è tenuto conto delle reali esigenze della scuola“, tuona la responsabile scuola del partito guidato da Giorgia Meloni.

Secondo Bucalo, “la riforma non ha visione strategica e umilia il mondo della scuola. Il reclutamento delle nuove leve lungo e tortuoso che li allontana dal mondo del lavoro“.

Precariato storico totalmente assente in questa riforma“, aggiunge Carmela Bucalo che rimarca: “Non si è fatto nulla. Nessun intervento strutturale”.

Per Fratelli d’Italia, spiega Bucalo, l’unico strumento per eliminare il precariato è il doppio canale, facendo accedere i docenti con 36 mesi di servizio in una graduatoria per assumerli“.

L’ultimo Governo ha varato una riforma del reclutamento proprio poche settimane prima della caduta. Giudica questa legge positivamente oppure il sistema è completamente da riscrivere? – La risposta di Carmela Bucalo al minuto 4:30 (clicca sul minuto)

LA VIDEO INTERVISTA INTEGRALE

Doppio canale di reclutamento per i precari storici, il piano di Fratelli d’Italia. Bucalo: “La riforma Bianchi non ha fatto nulla per stabilizzarli” [VIDEO]

Pubblicato da Orazio Niceforo “Stiamo definendo gli ultimi dettagli del nostro programma per le elezioni del 25 settembre. Per noi davanti a tutto, trasversalmente, ci sarà la scuola, con il piano ‘Conoscere… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo I tre partiti ­– Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia – che, insieme ad altre formazioni minori, formano la coalizione di Centro-Destra, che si presenterà unitariamente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Pubblicate le “Indicazioni strategiche ad interim per preparedness e readiness ai fini di mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 nell’ambito dei servizi educativi per l’infanzia gestiti dagli… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sono state pubblicate le graduatorie delle 3.571 scuole dell’infanzia statali beneficiarie dei 267,8 mln di fondi stanziati dall’Avviso pubblico “Ambienti didattici innovativi per la scuola dell’infanzia”.… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola I compiti per le vacanze che tuo figlio deve svolgere lungo tutta la durata del periodo estivo sono tornati. Non senza una certa dose di stress sua… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 14 Agosto 2022

Elezioni 2022 e scuola: precariato, stipendi, edilizia. I programmi dei partiti a confronto. AGGIORNATO CON MOVIMENTO 5 STELLE

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Entra nel vivo lo scontro politico per la campagna elettorale 2022.

Diventare docenti 14 Agosto 2022

Concorso straordinario bis, assunzioni. Scelta provincia e scuole su Istanze online: conseguenze per rinuncia o mancata indicazione sedi

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Concorso straordinario bis, assunzioni.

NOTIZIE 14 Agosto 2022

Pensioni, la crisi spinge verso il ritorno alla Legge Fornero (apprezzata da Bruxelles): ecco cosa può cambiare dal 2023

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Pensioni, la crisi spinge verso il ritorno alla Legge Fornero (apprezzata da Bruxelles): ecco cosa può cambiare dal 2023 14 August 2022 Il prossimo governo dovrà affrontare, tra gli altri temi sul tavolo, anche quello delle pensioni.

NOTIZIE 14 Agosto 2022

Contratto scuola, sarà il prossimo governo a chiudere la trattativa: 300 euro la richiesta dei sindacati, l’esecutivo punta a 120 euro lordi

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Contratto scuola, sarà il prossimo governo a chiudere la trattativa: 300 euro la richiesta dei sindacati, l’esecutivo punta a 120 euro lordi 14 August 2022 Sarà il prossimo governo che uscirà dalle elezioni del 25 settembre a chiudere la trattativa per il rinnovo del contratto.

torna all'inizio del contenuto