Tutto scuola

8 Settembre 2022

Educazione motoria alla primaria: incombono livelli altissimi di pendolarismo

Educazione motoria alla primaria: incombono livelli altissimi di pendolarismo

8 September 2022

Si presenta decisamente in salita l’avvio della nuova educazione motoria nella scuola primaria, a causa, soprattutto, della capillare distribuzione dei plessi scolastici sul territorio che raggiungono tuttora il ragguardevole numero di 14.802 unità (più del doppio delle 7.235 delle scuole secondarie di I grado).

È il retaggio storico della iniziale scuola dell’obbligo (una scuola per ogni campanile) che comporta quindi la molteplicità dei plessi e il conseguente numero ridotto di alunni in ciascuno. Oltre alle 3.653 pluriclassi (quasi tutte con qualche alunno di quinta), sono numerosissimi i plessi con un solo corso (5.031) e, quindi, con una sola classe quinta interessata a questa miniriforma del docente di educazione motoria prestato dalla scuola secondaria.

Sono 4.046 i plessi con due classi quinte, 1.759 quelli con tre classi quinte, 806 con quattro classi quinte, 275 con cinque classi quinte. Pochi i plessi con un numero superiore di classi quinte.

Il Ministero dell’Istruzione ha precisato nella nota sugli organici che sono 13 le scuole con cattedra piena, ma da un riscontro di Tuttoscuola risulta che vi sia soltanto la scuola primaria “Marconi” di Afragola (Napoli) ad avere 11 classi quinte, la quantità esatta per la cattedra piena di 22 ore.   Per tutte le altre scuole il docente svolgerà il servizio su due o più plessi.

Nelle province dove in maggior parte i plessi scolastici di primaria sono di ridotte dimensioni una cattedra piena di educazione motoria può essere costituita dalle quinte classi di molte scuole, a volte anche distanti tra loro.

I nuovi prof di educazione motoria alla primaria avranno in media oltre sei scuole in cui dovranno insegnare. Se insegneranno in dieci scuole, dovranno recarsi ogni giorno in due scuole diverse (per prestarvi tutte di seguito le due ore previste).

Le province con il numero medio più elevato di scuole per ogni docente sono quelle di Verbano-Cusio-Ossola con in media 15 scuole per docente, seguita da Isernia (12,7), Vibo Valentia (11,7), Asti (11,3), Belluno (10,9), Rieti (10,5), Imperia (10,1), Oristano (10), ecc.

L’anno prossimo, con l’estensione dell’educazione motoria alle quarte classi, la media delle scuole per docente si dimezzerà, ma per quest’anno il pendolarismo raggiungerà livelli mostruosi.

C’è da aspettarsi una comprensibile reazione dei sindacati, senza considerare che potrebbero essere numerose le rinunce alla supplenza e non solo per il pendolarismo eccessivo e oneroso. Le MAD già scalpitano per subentrare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Orazio Niceforo Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali. Si… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sono 3.198 gli Istituti scolastici beneficiari della prima tranche di risorse (500 milioni, importo medio per scuola 156 mila euro) del Piano contro la dispersione scolastica… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo 26 settembre 2022. Si apre una nuova pagina, è vittoria storica per Giorgia Meloni. Ma indipendentemente da vincitori e perdenti, se si coglierà il nesso fondamentale… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Proprio in questo momento, in cui le istituzioni scolastiche stanno uscendo dall’emergenza pandemica (si spera) e stanno entrando nella proliferazione dei progetti e dei finanziamenti del… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Primo Soccorso ai sensi del D.M. 388/2003 e la cassetta di pronto soccorso: con un esempio di circolare

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:31 Antonio Fundarò Primo Soccorso ai sensi del D.

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili. Breve guida

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:24 Antonio Fundarò Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola 26 September 2022 Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in apertura dei lavori da Giuseppe D’Aprile, segretario generale del sindacato dallo scorso mese di agosto 2022, eletto a questo incarico dal Consiglio Nazionale.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà 26 September 2022 Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali.

torna all'inizio del contenuto