NOTIZIE

14 Luglio 2022

Il pagamento del fondo di istituto: guida normativa e operativa. Con modello di determina da far firmare al Dirigente

Il pagamento del fondo di istituto: guida normativa e operativa. Con modello di determina da far firmare al Dirigente

14 July 2022

A conclusione dell’anno scolastico, le istituzioni scolastiche si apprestano ad attuare le procedure amministrative e contabili finalizzate all’erogazione dei compensi accessori al personale docente e ATA, a valere sulle risorse in disponibilità delle scuole nell’ambito del Fondo di istituto (FIS) e del Fondo per il miglioramento dell’offerta formativa (FONDO MOF).

Il presente contributo si propone di fornire una sintesi normativa e una guida operativa, utile ai DSGA e al personale di segreteria, nell’adempimento delle procedure di liquidazione dei pagamenti, e in allegato propone un modello di determina di liquidazione di compensi accessori a firma del dirigente scolastico.

Le risorse finanziarie disponibili.

Il Ministero dell’Istruzione comunica annualmente alle scuole, con la nota di assegnazione del fondo di funzionamento amministrativo-didattico da inserire nel Programma annuale, la consistenza del Fondo MOF: il macro contenitore al cui interno rientrano il FIS, il fondo dedicato agli incarichi specifici del personale ATA e tutti gli altri budget utilizzabili per le attività scolastiche.

Gli importi assegnati e comunicati annualmente sono al lordo dipendente, cioè al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali a carico dello Stato e dell’IRAP.

Le somme vengono accreditate alle scuole sui loro POS, cioè i punti ordinanti di spesa direttamente collegati ai capitoli e ai piani gestionali del bilancio del Ministero dell’istruzione, che costituiscono una sorta di “portafoglio virtuale” gestito dalle singole istituzioni scolastiche.

I capitoli di spesa del Ministero dell’Istruzione.

Il pagamento di tali compensi accessori avviene mediante creazione di appositi elenchi di pagamento sul portale NoiPa, in cooperazione applicativa tra Ministero dell’Istruzione e Ministero dell’economia e delle finanze. Tali liquidazioni graveranno sul POS della istituzione scolastica erogatrice dei compensi, agganciata ai vari capitoli di spesa del Ministero dell’Istruzione.

Si propone di seguito una guida pratica che illustra i singoli capitoli di spesa, attraverso i loro codici numerici identificativi.

I capitoli di spesa, a valere sul bilancio ministeriale, visualizzabili dalle scuole e sul quale sono presenti le somme disponibili per le scuole sono i seguenti:

  • 2554-5: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRIMARIA: compensi e indennità per il miglioramento dell’offerta formativa ad eccezione delle ore eccedenti e per le misure incentivanti per progetti relativi ad aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2554-6: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRIMARIA: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore
  • 2554-12: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRIMARIA: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la pratica sportiva comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2554-13: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRIMARIA: fondo per la valorizzazione del merito del personale docente
  • 2555-5: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO GRADO: compensi e indennità per il miglioramento dell’offerta formativa ad eccezione delle ore eccedenti e per le misure incentivanti per progetti relativi ad aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2555-6: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO GRADO: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore
  • 2555-12: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO GRADO: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la pratica sportiva comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2555-13: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI PRIMO GRADO: fondo per la valorizzazione del merito del personale docente
  • 2556-5: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRESCOLASTICA: compensi e indennita’ per il miglioramento dell’offerta formativa ad eccezione delle ore eccedenti e per le misure incentivanti per progetti relativi ad aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2556-6: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRESCOLASTICA: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2556-8: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRESCOLASTICA: contributi previdenziali e assistenziali a carico dell’amministrazione relativi alle competenze accessorie.
  • 2556-12: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRESCOLASTICA: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la pratica sportiva comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore
  • 2556-13: PRIMO CICLO, ISTRUZIONE PRESCOLASTICA : fondo per la valorizzazione del merito del personale docente.
  • 2549-5: SECONDO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO: compensi e indennita’ per il miglioramento dell’offerta formativa ad eccezione delle ore eccedenti e per le misure incentivanti per progetti relativi ad aree a rischio, a forte processo immigratorio e contro l’emarginazione scolastica, comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2549-6: SECONDO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO: spese per la liquidazione delle ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2549-7: SECONDO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO: compensi per lo svolgimento degli esami di maturità e idoneità e abilitazione, comprensivi degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2549-12: SECONDO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO: liquidazione delle ore eccedenti per la pratica sportiva comprensive degli oneri fiscali e contributivi a carico del lavoratore.
  • 2549-13: SECONDO CICLO, ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO: fondo per la valorizzazione del merito del personale docente.

Le economie finanziarie disponibili.

Alla luce delle disposizioni contrattuali attualmente in vigore, con particolare riferimento all’art. 40 del CCNL 2016-18 e all’art. 8, comma 3 del CCNI sottoscritto il 22 settembre 2021, resta ferma la possibilità per la singola istituzione scolastica di definire, in sede di contrattazione integrativa di istituto tra dirigente scolastico e RSU, le finalità e le modalità di ripartizione delle eventuali risorse non utilizzate negli anni precedenti, anche per finalità diverse da quelle originarie.

Sarà dunque ammissibile lo spostamento, a mero titolo esemplificativo, delle economie presenti sul fondo destinato agli incarichi specifici in favore del fondo di istituto.

Per visualizzare le economie, il DS o il DSGA devono utilizzare la funzione della “Consultazione dei piani di riparto”, previa profilatura alla funzione come “Responsabile competenze accessorie”. Nello specifico, dopo aver effettuato l’accesso sul SIDI, deve seguire il percorso:

Applicazioni MEF → Servizi Federazione NoiPA → Area di lavoro → Strumenti di lavoro → Gestioni accessorie → Attività uffici → Compensi accessori → Accessori C.U. → Consultazione Piano di riparto.

Dal grafico dei Piani di riparto, l’ultima colonna degli importi disponibili indicherà le economie dei vari capitoli di bilancio residuate e pertanto disponibili per la nuova contrattazione. I capitoli da prendere in considerazione sono quelli a partire dal 2554.

Il compenso in busta paga.

Il docente destinatario del compenso riceverà la somma direttamente sulla propria busta paga, mediante sistema del Cedolino Unico. Si riporta di seguito la voce retributiva che sarà possibile visualizzare sul cedolino, nel caso di pagamento di compensi accessori.

In allegato il modello completo di determina di liquidazione dei compensi accessori, a firma del Dirigente scolastico.

Determina liquidazione MOF docenti e ATA

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro. E poi ancora: potenziamento insegnanti di sostegno, ius scholae, opportunità di crescita professionale per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola È difficile oggi, più di ieri, essere insegnanti. La società si è fatta più complessa, le trasformazioni continue ci mettono di fronte a problemi sempre nuovi… [...]

Di Diana Cipressi Un progetto di accoglienza, pensato come un momento di condivisione di attività laboratoriali ludico-didattiche destinate ad alunni di ordini diversi di scuola, sarà predisposto attraverso un ambiente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso dirigenti tecnici: parlare di Dirigenza tecnica significa comprendere la collocazione giuridica di questo profilo nel sistema scolastico italiano, ripercorrere le principali trasformazioni di questa funzione in relazione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Le prime ansie si sperimentano proprio tra i banchi di scuola. Ci si inizia a fare i conti dalla scuola primaria con le prime interrogazioni e… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 20 Agosto 2022

Finestre aperte contro il Covid, valutare possibili controindicazioni nell’uso degli aeratori. NOTA Ministero [PDF]

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il Ministero dell’Istruzione, nella nota emanata nella giornata di venerdì, a firma del capo dipartimento Stefano Versari, ribadisce quanto già definito dalle linee guida per l’aerazione e la qualità dell’aria nelle scuole.

Diventare docenti 20 Agosto 2022

Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto 20 August 2022 Una volta ottenuta la supplenza, all’esito della presentazione della domanda (termine ultimo 16 agosto), l’interessato può fruire degli istituti di aspettativa e congedo previsti dalla normativa vigente.

NOTIZIE 19 Agosto 2022

Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?  

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?   19 August 2022 È stata sottoscritta l’ipotesi di contratto collettivo nazionale per le funzioni locali.

torna all'inizio del contenuto