Atti e normativa

30 Agosto 2019

Il salva precari salta: dal PAS al salvataggio degli insegnanti ex GAE

Logo-tuttoscuola111

29 December 2019

Il 28 agosto, era l’ultimo giorno utile per la pubblicazione del decreto legge salva-precari che il Governo aveva approvato il 6 agosto scorso ‘salvo-intese’, ma in Gazzetta Ufficiale l’atteso decreto non c’è stato. Pittoni (Lega): “Precari dimenticati da Conte”.

Il decreto, fortemente voluto dai sindacati che ad aprile, alla vigilia delle elezioni europee, avevano concordato con il Governo una serie di provvedimenti per il personale precario, conteneva diverse misure destinate a dare stabilizzazione del rapporto di lavoro per decine di migliaia di docenti con contratto a tempo determinato. 

Il decreto prevedeva l’avvio di un PAS aperto a docenti con tre annualità di servizio svolti negli ultimi otto anni e un concorso a cattedra straordinario a favore di docenti con tre annualità di servizio negli ultimi otto anni svolti nella statale, di cui almeno uno nella classe di concorso specifica.

Prevedeva anche il salvataggio di circa sei mila insegnanti ex-GAE con diploma magistrale la cui immissione in ruolo con riserva era stata annullata dal Consiglio di Stato. Per loro il contratto si sarebbe dovuto trasformare a tempo determinato, ma ora, senza decreto, verranno licenziati.

Era anche prevista la proroga di validità delle graduatorie del concorso 2016 che avrebbe consentito l’immissione in ruolo di molti candidati idonei.

Non vi saranno nemmeno le nuove norme antincendio e la gratuità dei trasporti scolastici.

Il salva precari salta: dal PAS al salvataggio degli insegnanti ex GAE

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola La riduzione del Fondo per il sistema integrato 0-6 anni (oltre 20 milioni nel 2025), prevista dalla proposta della Legge di bilancio per l’esercizio 2023, commentata… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Nel pomeriggio di oggi, 6 dicembre, terminate le procedure di controllo, le organizzazioni sindacali e l’Aran hanno sottoscritto in via definitiva il testo del Ccnl del… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Ho in mente una grande alleanza per la scuola. Ci sono tre sostantivi che ritengo importanti, tre valori: sicurezza, dignità, serenità. Oggi lanciamo una autentica rivoluzione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Calendario scolastico 2023: manca sempre meno alla prossima pausa dalla didattica. A parte le festività nazionali, uguali per tutti, infatti, le Regioni con proprie delibere decidono… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Una delle ragioni dell’insabbiamento del disegno di legge Zan, nella scorsa legislatura, fu la controversa questione dell’identità di genere, definita nell’art. 1 come “l’i­dentificazione percepita… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 6 Dicembre 2022

Valditara: “Accorperemo 500 scuole, docenti non perderanno lavoro. Rimangono 40mila plessi scolastici”

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Valditara: “Accorperemo 500 scuole, docenti non perderanno lavoro.

NOTIZIE 6 Dicembre 2022

Valditara: “Borse di studio per gli studenti, presto lancerò proposta. Il merito è la valorizzazione dei talenti”

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Valditara: “Borse di studio per gli studenti, presto lancerò proposta.

NOTIZIE 6 Dicembre 2022

Educazione alimentare e al vino nelle scuole, il Governo studia un piano

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Educazione alimentare e al vino nelle scuole, il Governo studia un piano 6 December 2022 A quanto pare il Governo sembra intenzionato a puntare sull’educazione alimentare e dei prodotti come il vino a scuola.

NOTIZIE 6 Dicembre 2022

Cellulari in classe, Valditara: “A scuola si va per studiare, in arrivo una circolare”. Poi ripropone lavori socialmente utili per i bulli

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Cellulari in classe, Valditara: “A scuola si va per studiare, in arrivo una circolare”.

torna all'inizio del contenuto