NOTIZIE

13 Settembre 2022

Insegnante di ruolo a 21 anni nella scuola in cui si è diplomato: “Un’emozione rientrare in aula ma sedermi in cattedra”

Insegnante di ruolo a 21 anni nella scuola in cui si è diplomato: “Un’emozione rientrare in aula ma sedermi in cattedra”

13 September 2022

Rientrare a scuola, la stessa scuola in cui si è diplomato, ma in cattedra come docente di ruolo. E’ la storia di Lorenzo Petrini, 21 anni, raccontata da La Stampa. Il giovane insegnante si è diplomato all’Artom di Asti due anni fa e ieri vi è tornato come insegnante di ruolo, uno dei più giovani in Piemonte.

Lorenzo si è diplomato nel 2020, poi si è iscritto al Politecnico di Torino. Nello steso periodo viene pubblicato il bando di concorso per itp, per insegnante tecnico pratico, e il giovane si scrive sotto consiglio della madre, anche lei insegnante.

Ad aprile la seconda prova: “È uscito un tema affine alla mia preparazione, non potevo essere più fortunato”. A giugno la lezione preparata partendo da una traccia estratta il giorno prima: “La busta che ho scelto conteneva un tema sugli impianti elettrici civili e industriali e anche qui la fortuna è stata dalla mia parte: sono materie su cui ero allenato grazie al praticantato in uno studio di ingegneria impiantistica”.

Lorenzo ha superato il concorso e ha quando ha scelto la sede scolastica il posto vacante all’Artom era ancora libero.

Ieri l’inizio delle lezioni e Lorenzo prende servizio.

“L’emozione c’è – racconta – stare dall’altra parte della cattedra è una grande responsabilità e richiede severità, educazione e rispetto sono imprescindibili, lo sono sempre stati per me ed ora vale per i miei studenti. Un’altra emozione è sicuramente ritrovare come colleghi i miei insegnanti. Con molti dovrò integrare le mie lezioni e conoscere il loro metodo mi sarà d’aiuto”.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola L’inglese è la lingua internazionale più diffusa al mondo, quella del web, dei social media (circa l’80% dei siti d’informazione online, magazine e personaggi online la utilizza)… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola E‘ “Energia e Clima” il tema del premio Celommi 2022 – 2023 aperto a tutte le scuole d’Italia che vorranno cimentarsi in molteplici linguaggi espressivi. Lanciato dall’IC Rita… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso DSGA: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del 28 giugno 2022 contenente il regolamento del Concorso DSGA 2022, che detta le disposizioni concernenti le procedure di selezione per… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Riparte da Gragnano (Napoli), la più importante campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato e dal Ministero dell’Istruzione, nell’ambito del progetto Generazioni Connesse di sensibilizzazione e prevenzione dei… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Oggi, 5 ottobre 2022, è la Giornata degli insegnanti, in cui si commemora la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante, la principale struttura di riferimento per i… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Il debito del 730 non va obbligatoriamente sottratto dalla busta paga

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il debito derivante dal modello 730 può anche non essere saldato con la busta paga ma pagando con modello F24.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti. Risposte dal Ministero nelle prossime settimane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera 6 October 2022 Inviata da Giuseppe D’Angelo – Il lungo periodo di lockdown che ha impedito la didattica in presenza costringendo la Scuola ad inventarsi quella a distanza (DAD) ci ha fatto capire immediatamente quanto importanti possano essere le tecnologie informatiche multimediali, anche nella prassi quotidiana dell’insegnamento.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

La scuola che non vorrei. Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La scuola che non vorrei.

torna all'inizio del contenuto