NOTIZIE

27 Luglio 2022

La disattenzione dei mass media sulla scuola. Lettera

La disattenzione dei mass media sulla scuola. Lettera

27 July 2022

Inviato da Enrico Maranzana – La formazione dei giovani è una problematica ricorrente, la cui importanza è universalmente riconosciuta: i mezzi di comunicazione, però, ne enfatizzano solo gli aspetti di superficie, trascurando quelli salienti.

Fine giugno 2022 – Il ministro Bianchi ha affermato: “Dobbiamo riaddestrare 650mila insegnanti al futuro digitale”, scatenando una forte, accanita reazione: “Docenti come scimpanzé al via l’addestramento professionale al digitale”; “Si tratta di un’espressione offensiva”, sono alcune delle prese di posizione del sindacato docenti, sintesi dei numerosissimi commenti riportati dai media. Eppure l’addestramento professionale è proprio dei contesti statici e ben definiti, come quello della strumentazione tecnologica. Il problema dell’univocità terminologica, carente nelle scuole, non è stato fatto affiorare. In rete “La scuola rivedrà le stelle?” sgrossa la questione.

Fine luglio 2022 – Concita De Gregorio ha paragonato l’aula del Senato, in cui Mario Draghi ha elencato gli impedimenti che sono stati frapposti all’attività del governo da lui presieduto, a una classe di un istituto professionale. Grande risalto è stato dato all’imprudente riferimento a un istituto scolastico esistente: la stampa e la rete non hanno valutato la consistenza del parallelo fatto e non hanno colto l’occasione per sollecitare un dibattito sulla motivazione e sul coinvolgimento dei giovani [Si veda in rete: “Scuola del xxi° secolo, Maranzana”]. Hanno ignorato la gerarchia tra ordini di studio nonostante la sua osservabilità, sia al termine della secondaria di primo grado, quando la scuola consiglia l’indirizzo scolastico successivo; sia nella tipologia delle prestazioni attese nei diversi percorsi scolastici.

Le due situazioni mostrano inequivocabilmente la nebulosità e la superficialità che avvolge il servizio scolastico e, ancora una volta, indicano la via da percorrere per contrastare l’indolenza in cui opera l’istituzione scuola: vivere razionalmente il presente.

Gennaio 2020 – Il Decreto Legge n°. 1 sopprime il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, sostituendolo con due nuovi ministeri. Il nuovo assetto sancisce la divergenza tra la finalità universitaria e quella della scuola. Una modifica strutturale profonda, che avrebbe dovuto innescare il cambiamento del governo scolastico. Nulla è avvenuto, nel disinteresse generale. In rete “Scuola: una priorità dimenticata” pone la questione. E’ solo un esempio della miopia del servizio informativo: sono anni e anni che, nel settore istruzione, le regole enunciate non trovano coerente applicazione, nel silenzio stampa. Una parziale casistica è visibile in rete: “Il Miur naviga a vista”.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sta diventando una piacevole consuetudine scambiarsi gli auguri non soltanto nelle tradizionali ricorrenze natalizie e pasquali, ma anche a Ferragosto. E Tuttoscuola volentieri non si sottrae… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo Le proposte per la scuola della Lega: continua così il nostro viaggio verso le elezioni analizzando le proposte per la scuola dei principali partiti politici. La… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo “Stiamo definendo gli ultimi dettagli del nostro programma per le elezioni del 25 settembre. Per noi davanti a tutto, trasversalmente, ci sarà la scuola, con il piano ‘Conoscere… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo I tre partiti ­– Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia – che, insieme ad altre formazioni minori, formano la coalizione di Centro-Destra, che si presenterà unitariamente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Pubblicate le “Indicazioni strategiche ad interim per preparedness e readiness ai fini di mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 nell’ambito dei servizi educativi per l’infanzia gestiti dagli… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Diventare docenti 15 Agosto 2022

Domanda supplenze 2022/23: isole di Pantelleria e Favignana. Come sceglierle o non sceglierle

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Domanda supplenze 2022/23: isole di Pantelleria e Favignana.

Tutto scuola 15 Agosto 2022

Buon Ferragosto ai lettori

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Buon Ferragosto ai lettori 15 August 2022 Sta diventando una piacevole consuetudine scambiarsi gli auguri non soltanto nelle tradizionali ricorrenze natalizie e pasquali, ma anche a Ferragosto.

Tutto scuola 15 Agosto 2022

Verso le elezioni: le proposte per la scuola della Lega

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Verso le elezioni: le proposte per la scuola della Lega 15 August 2022 Le proposte per la scuola della Lega: continua così il nostro viaggio verso le elezioni analizzando le proposte per la scuola dei principali partiti politici.

NOTIZIE 15 Agosto 2022

Elezioni politiche 2022, programmi scuola dimenticano personale ATA. Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Elezioni politiche 2022, programmi scuola dimenticano personale ATA.

torna all'inizio del contenuto