Tutto scuola

9 Gennaio 2023

La nuova frontiera dell’inclusione/1. Un testimone del tempo

La nuova frontiera dell’inclusione/1. Un testimone del tempo

9 January 2023

Giuseppe Bertagna, docente di pedagogia generale e sociale nell’università di Bergamo, prolifico autore di instant book sulla politica scolastica (oltre che di ponderosi studi in campo pedagogico), è certamente, tra gli studiosi contemporanei di tematiche educative, quello che ha vissuto più da vicino e dall’interno la gran parte delle vicende della scuola italiana degli ultimi decenni: dalle proposte della commissione Brocca sulla riforma della secondaria superiore, di cui fu membro autorevole (1988-1992), alle riforme di Letizia Moratti (2001-2006), della quale fu il consigliere più influente, anche se non sempre ascoltato, alla collaborazione con l’assessore all’istruzione della Regione Lombardia Valentina Aprea (2012-2018), all’attuale incarico di consigliere del ministro dell’Istruzione e del merito, Giuseppe Valditara.

Per questo il libro da lui tempestivamente pubblicato, in libreria in questi giorni, intitolato “Per una scuola dell’inclusione. La pedagogia generale come pedagogia speciale” (Edizioni Studium, gennaio 2023), appare di particolare interesse: non tanto – o non solo – per le erudite argomentazioni teoriche sviluppate a sostegno della ridefinizione della figura e del ruolo dell’insegnante di sostegno quanto per le proposte di riforma complessiva degli ordinamenti della scuola contenute nell’ultima parte del volume,  che appaiono sintonizzate (o comunque compatibili) con alcune delle dichiarazioni rilasciate dal ministro Valditara nelle poche settimane trascorse dall’insediamento del governo Meloni (22 ottobre 2022).

Di queste proposte, che potrebbero almeno in parte entrare nell’agenda politica del governo, diamo conto nella notizia successiva. Concludiamo la presentazione del profilo politico-culturale del Bertagna pedagogista segnalandone il particolare impegno sul tema dell’inclusione degli alunni più fragili. Nell’introduzione del libro citato, intitolata “La forza della debolezza umana”, compare una citazione del pedagogista russo Lev Vigotsky che offre una chiave interpretativa del pensiero dello stesso Bertagna: “Probabilmente l’umanità prima o poi sconfiggerà la cecità, la sordità o la debolezza mentale. Ma le sconfiggerà molto prima sul piano sociale e pedagogico che sul piano medico e biologico. È possibile che non sia lontano il giorno in cui la pedagogia si vergognerà del concetto stesso di ‘bambino deficitario’, come definizione di un’insufficienza insuperabile della natura… Da noi dipende che il bambino cieco, sordo e mentalmente debole non siano deficitari. Allora sparirà questo concetto segno sicuro del nostro deficit. Deficit, in questo caso, antropologico, quindi pedagogico”.  Ma, aggiungeremmo, anche politico. E qui interviene il Bertagna consigliere dei politici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente,… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tra poche settimane le scuole saranno chiamate a presentare i progetti del piano Scuola 4.0 per investire i cospicui investimenti messi a disposizione dal PNRR.… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Ultime ore per le iscrizioni del 2023-24 che per la scuola primaria confermeranno con ogni probabilità anche l’anomalia, prevalentemente territoriale, degli anticipi che hanno registrato… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Quale parità di genere nella scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Inviato da Mario Bocola – Gli alunni nella scuola italiana e soprattutto nel primo ciclo d’istruzione si identificano nella figura della maestra e della professoressa e la riconoscono una “figura materna” dolce, sensibile, amorevole.

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata 31 January 2023 Doppio lavoro senza autorizzazione: così è stata licenziata una docente dopo aver superato il concorso e ottenuto il ruolo nel 2018.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI. Tutti gli adempimenti delle scuole. NOTA

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali. Nasce Polis, lo sportello digitale per la Pa di Poste Italiane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali.

torna all'inizio del contenuto