Notizie e comunicati

21 Maggio 2019

Le critiche e le elezioni frenano il ddl Bongiorno

Logo italia oggi sette

2 April 2019

Nel provvedimento i controlli biometrici

di Nicola Mondelli

L’approvazione definitiva da parte dell’Aula di Palazzo Madama del disegno di legge n. 920-B, voluto dal ministro della Funzione pubblica, Giulia Bongiorno, contenente interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo, ritenuta in dirittura di arrivo, continua a subire rinvii dovuti non solo alla tenace opposizione soprattutto da parte del mondo della scuola e delle organizzazioni sindacali che contestano l’introduzione nelle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado di sistemi di verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza degli accessi (in sostituzione dei diversi sistemi di rilevazione automatica attualmente in uso), ma anche alle diverse pause dei lavori parlamentari non ultima quella prevista in occasione delle imminenti elezioni per il nuovo Parlamento europeo.

Stando al calendario dei lavori del Senato, l’esame in seconda lettura da parte dell’Aula di Palazzo Madama del disegno di legge n. 920-B, nel testo approvato dall’Aula di Montecitorio il 12 aprile 2019 che aveva apportato profonde modifiche al testo approvato in prima lettura dal Senato il 6 dicembre 2018, era previsto in una delle prime sedute del mese di maggio. Una previsione non rispettata a causa del ritardo del parere delle commissioni VII( Istruzione pubblica, beni culturali) e XI( lavoro pubblico e privato, previdenza sociale). Pervenuti nei giorni scorsi i pareri delle due commissioni entrambe favorevoli al testo approvato dall’Aula di Montecitorio il 12 aprile 2019 (respinti tutti gli emendamenti compresi quelli che proponevano di escludere i dirigenti scolastici e il personale Ata dal sottoporsi alla verifica biometrica dell’identità e di videosorveglianza degli accessi), l’esame nell’Aula di Palazzo Madama dovrebbe svolgersi nei giorni dal 28 al 30 maggio. Gli eventuali emendamenti dovranno essere presentati entro il 23 maggio. Il condizionale è d’obbligo dinanzi ad un iter parlamentare travagliato quale è stato fino ad oggi quello di un provvedimento legislativo che nelle intenzioni del ministro Bongiorno avrebbe dovuto in particolare combattere l’assenteismo considerato oltre i limiti soprattutto tra i pubblici dipendenti ivi compreso il personale della scuola. Una tesi questa respinta unitariamente e non senza ragione soprattutto dai dirigenti scolastici e dal personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

da: Italiaoggi.it

Le critiche e le elezioni frenano il ddl Bongiorno

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Soltanto la metà delle scuole di Ischia dichiara di avere redatto il DVR, il Documento di Valutazione dei Rischi. E’ quanto risulta da un’elaborazione dati di… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Oggi, mercoledì 30 novembre, presso l’Aula della Commissione Politiche dell’Unione europea, al terzo piano di Palazzo Carpegna del Senato, le Commissioni riunite Cultura di Senato e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Il problema del contenzioso relativo al concorso dei dirigenti scolastici merita un’attenta riflessione, sia per coloro che sono in attesa di conoscere le determinazioni giurisdizionali, sia… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Ody! Non ti avevo detto di aspettarmi fuori? – Lui mostrò un braccialetto lampeggiante e disse: – C’è una richiesta d’aiuto immediata da una scuola…”. Barbara… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Come era stato annunciato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, lo scorso 29 novembre è stato firmato il decreto di riparto di 500 milioni… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Tutto scuola 1 Dicembre 2022

Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto?

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto? 1 December 2022 Nell’ultimo decennio meno scuole ma sempre più grandi: in media ogni istituzione scolastica ha più alunni (+6%), più classi (+13%), più docenti (+39%), più plessi (da 4,6 a 4,9 in media).

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Aumento stipendi Invalsi 2023 Neoassunti Supplenze GI 24CFU Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 “Con Intercultura anche un soggiorno di 4 settimane può diventare un’esperienza interculturale.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia. L’avviso

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva 1 December 2022 Perchè per i contributivi puri ci sono più possibilità di ottenere il trattenimento in servizio e in quali casi? Il dipendente pubblico può essere collocato a riposo d’ufficio solo se, al compimento dei 67 anni ha raggiunto il diritto alla pensione.

torna all'inizio del contenuto