NOTIZIE

13 Novembre 2022

No agli smartphone ai figli prima dei 12 anni: cresce la rete dei genitori “phone free”

No agli smartphone ai figli prima dei 12 anni: cresce la rete dei genitori “phone free”

13 November 2022

Basta figli dinanzi allo schermo dei cellulari. Sì all’uso consapevole della tecnologia. Cresce il numero di genitori che decidono di attuare una strategia nei confronti dell’utilizzo dello smartphone per i più piccoli.

Così come segnala La Repubblica nasce la rete “Aspettiamo lo smartphone” che, ad oggi, ha coinvolto 200 famiglie, ma altre si stanno decidendo ad adottare la stessa misura.

I casi di Pietro e Irene

Pietro, 11 anni, ad esempio, ha ottenuto un Nokia 5110 con cui può solo chiamare, inviare sms: “Quasi tutti i miei compagni hanno lo smartphone, tra un po’ vorrei averlo anche io, ma adesso va bene così. Nel tempo libero gioco a calcio”.

Secondo la società italiana delle cure pediatriche, è cresciuto, negli ultimi anni, l’utilizzo dello smartphone per i più piccoli: il 14% lo utilizza addirittura nella fascia 1-5, nella fascia 6-10 anni saliamo al 58,4%.

C’è il caso di Irene, 13 anni; lo smartphone ce l’ha, ma non ha i social. Da 2 mesi, però, può usare Whatsapp: “In quinta e in prima media ero l’unica della classe a non averlo. Non lo vivevo bene, preferivo non usare la chat di classe per non entrare con il numero di mia madre. Molti ragazzi usano i social per creare un’immagine diversa di sé, non mi interessa”.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Soltanto la metà delle scuole di Ischia dichiara di avere redatto il DVR, il Documento di Valutazione dei Rischi. E’ quanto risulta da un’elaborazione dati di… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Oggi, mercoledì 30 novembre, presso l’Aula della Commissione Politiche dell’Unione europea, al terzo piano di Palazzo Carpegna del Senato, le Commissioni riunite Cultura di Senato e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Il problema del contenzioso relativo al concorso dei dirigenti scolastici merita un’attenta riflessione, sia per coloro che sono in attesa di conoscere le determinazioni giurisdizionali, sia… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola “Ody! Non ti avevo detto di aspettarmi fuori? – Lui mostrò un braccialetto lampeggiante e disse: – C’è una richiesta d’aiuto immediata da una scuola…”. Barbara… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Come era stato annunciato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, lo scorso 29 novembre è stato firmato il decreto di riparto di 500 milioni… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Tutto scuola 1 Dicembre 2022

Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto?

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dimensionamento: le ‘mega’ scuole sono il modello giusto? 1 December 2022 Nell’ultimo decennio meno scuole ma sempre più grandi: in media ogni istituzione scolastica ha più alunni (+6%), più classi (+13%), più docenti (+39%), più plessi (da 4,6 a 4,9 in media).

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 Aumento stipendi Invalsi 2023 Neoassunti Supplenze GI 24CFU Programmi estivi Intercultura: aperte le iscrizioni 1 December 2022 “Con Intercultura anche un soggiorno di 4 settimane può diventare un’esperienza interculturale.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia. L’avviso

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Asili nido, in Sicilia 4 milioni per investimenti in strutture per la prima infanzia.

NOTIZIE 1 Dicembre 2022

Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Permanenza in servizio fino a 71 anni per la pensione di vecchiaia contributiva 1 December 2022 Perchè per i contributivi puri ci sono più possibilità di ottenere il trattenimento in servizio e in quali casi? Il dipendente pubblico può essere collocato a riposo d’ufficio solo se, al compimento dei 67 anni ha raggiunto il diritto alla pensione.

torna all'inizio del contenuto