Tutto scuola

1 Settembre 2022

Nuovo anno scolastico, l’allarme dei sindacati: ‘Mancano 200mila docenti’. Ma il ministro Bianchi rassicura

Nuovo anno scolastico, l’allarme dei sindacati: ‘Mancano 200mila docenti’. Ma il ministro Bianchi rassicura

1 September 2022

Via al nuovo anno scolastico e i sindacati lanciano l’allarme: “Mancano 200mila docenti“. Torna dunque il problema delle cattedre vuote che dovranno essere riempite da supplenti. “Dobbiamo rilevare una carenza sulla copertura dei posti vacanti dei docenti, le cattedre in alcuni casi verranno coperte sotto al 50% rispetto alle disponibilità offerte dal ministero dell’Economia e bisognerà ricorrere a contratti a tempo determinato”, ha detto Ivana Barbacci, segretaria della Cisl Scuola. Ma il ministro Bianchi rassicura:Quando i ragazzi arriveranno a scuola troveranno tutti i docenti”.

Nuovo anno scolastico, ANP: ‘Mancano anche i dirigenti scolastici’

Oltre alla Cisl Scuola, sulla questione sono intervenuti anche la Flc CGIL, Snals Confsal, Uil Scuola e ANP. “È sicuramente un anno che affrontiamo con maggiore positività rispetto agli ultimi anni trascorsi ma rimangono tanti problemi: mancano anche i dirigenti scolastici, i cui gli organici sono sottodimensionati per motivazioni economiche”, ha detto Cristina Costarelli, presidente ANP regionale.

Nuovo anno scolastico, Uil Scuola: ‘Niente di diverso rispetto agli altri anni’

Si parte con il piede sbagliato – ha dichiarato poi Giuseppe D’Aprile, a capo della Uil Scuola -. Nulla di diverso rispetto agli altri anni. Nessuna concessione relativa all’organico di fatto aggiuntivo rispetto allo scorso anno, le graduatorie Gps sono piene di errori e il contratto di lavoro non è stato rinnovato. Nonostante tutto il personale il primo settembre si recherà a scuola con la consueta dedizione e professionalità”.

Nuovo anno scolastico, Flc CGIL: ‘Servono interventi urgenti’

Iniziamo l’anno scolastico esattamente come avevamo previsto – spiega Francesco Sinopoli, della Flc CGIL -: con migliaia di precari, 150mila, tante cattedre vuote e tanti che mancano nelle segreterie, gli addetti tecnici, il personale Ata. Serviva l’organico Covid ma non è stato rinnovato: è una enorme responsabilità che porta il governo Draghi. Servono interventi urgenti: innanzitutto colmare i vuoti del personale Ata e un insegnante in ogni cattedra. La domanda è: quanti sono gli investimenti necessari alla scuola italiana e come raggiungere gli obiettivi che tutti i partiti hanno detto di voler ottenere. Poi c’è la questione del rinnovo del contratto collettivo di lavoro: servono risorse aggiuntive lo ribadiremo l’8 settembre in un incontro con tutte le forze politiche“.

Nuovo anno scolastico, Snals Confsal: ‘Problemi di sempre aggravati da ripresa Covid e crisi energetica’

Con la riapertura delle scuole e l’inizio del nuovo anno scolastico si riproporranno gli stessi problemi, probabilmente aggravati non solo dalla possibile ripresa dei contagi da Covid ma anche dagli effetti della emergenza energetica, e per i quali da anni lo Snals Confsal propone soluzioni“, commenta all’ANSA Elvira Serafini dello Snals. “Diventa indispensabile potenziare, rendendolo gratuito per alunni e personale  il trasporto pubblico locale che resta uno dei fattori più importanti per garantire il rientro a scuola in sicurezza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Orazio Niceforo Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali. Si… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sono 3.198 gli Istituti scolastici beneficiari della prima tranche di risorse (500 milioni, importo medio per scuola 156 mila euro) del Piano contro la dispersione scolastica… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo 26 settembre 2022. Si apre una nuova pagina, è vittoria storica per Giorgia Meloni. Ma indipendentemente da vincitori e perdenti, se si coglierà il nesso fondamentale… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Proprio in questo momento, in cui le istituzioni scolastiche stanno uscendo dall’emergenza pandemica (si spera) e stanno entrando nella proliferazione dei progetti e dei finanziamenti del… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Primo Soccorso ai sensi del D.M. 388/2003 e la cassetta di pronto soccorso: con un esempio di circolare

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:31 Antonio Fundarò Primo Soccorso ai sensi del D.

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili. Breve guida

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:24 Antonio Fundarò Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola 26 September 2022 Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in apertura dei lavori da Giuseppe D’Aprile, segretario generale del sindacato dallo scorso mese di agosto 2022, eletto a questo incarico dal Consiglio Nazionale.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà 26 September 2022 Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali.

torna all'inizio del contenuto