NOTIZIE

31 Luglio 2022

Parte il progetto “Leinet”: presentazione a Bagnara Calabra con dossier sul concorso della scuola”

Parte il progetto “Leinet”: presentazione a Bagnara Calabra con dossier sul concorso della scuola”

31 July 2022

“Leinet” è un progetto culturale che nasce con l’intento di aggregare tutte le associazioni, i gruppi e le realtà che hanno a cuore la scuola pubblica italiana, l’istruzione e la cultura.

Nato come una costola della “Scuola Secondo me” e della “Festa della Scuola”, un evento culturale dell’associazione La parola che non muore organizzato in collaborazione con  La Voce della Scuola, il progetto “Leinet.

LavoroeIstruzione”, coordinato da Anita Pelaggi e patrocinato dalla stessa associazione La Voce della Scuola, verrà presentato ufficialmente, il giorno 5 agosto, a Bagnara Calabra (ore 17:30), presso la sala consiliare in Corso Vittorio Emanuele II (è prevista anche una diretta streaming sulla pagina Facebook del comune di Bagnara Calabra e sulla pagina Facebook La Voce della Scuola.

Sarà particolarmente gradita la presenza dei docenti e degli studenti, che costituirà una preziosa occasione per poterci conoscere, per poterci confrontare, per poter immaginare e progettare insieme la scuola di domani.

All’evento prenderanno parte il sindaco di Bagnara Calabra Adone Pistolesi, il consigliere comunale con delega alla cultura Rocco Fedele, la consigliera comunale con delega all’edilizia scolastica Mimma Laurendi, e ancora Massimo Arcangeli, linguista, scrittore, docente ordinario all’università di Cagliari e socio onorario dell’associazione La Voce della Scuola, Anita Pelaggi coordinatrice nazionale del progetto “Leinet”, Diego Palma, presidente dell’associazione La Voce della Scuola. Modererà l’incontro Giuseppina Versace, coordinatrice per le relazioni istituzionali e politiche del progetto.

Il principale obiettivo di “Leinet” è di progettare la scuola di domani partendo dai problemi del presente, di lavorare tutti insieme per la ricostruzione di un sistema scolastico che valorizzi il lavoro degli insegnanti, che ne riconosca e ne salvaguardi la professionalità, che metta in primo piano i nostri ragazzi e le nostre ragazze. Una scuola unilaterale, separata dalle vite dei giovani, ne favorisce la dispersione; una scuola che coinvolga attivamente gli studenti al fine di contribuire a migliorarla li richiama invece a sé, e quegli studenti così non si perderanno (né oggi, a scuola; né domani, all’università o nel mondo del lavoro).

Solo così si può puntare seriamente a una scuola che, anziché essere considerata un costo, possa rappresentare per lo Stato italiano, come per qualunque nazione abbia a cuore l’istruzione, la formazione e l’educazione alla cittadinanza, il suo più grande investimento. Una scuola che riparta dalla cultura, il vero capitale da tutelare e incrementare.

Nell’occasione verrà anche presentato un corposo dossier, redatto da Arcangeli, sul peggior concorso scolastico dell’Italia repubblicana, una selezione così stracolma di errori, e offensiva del merito, da indurre il professore, e con lui due amici e colleghi universitari (Michele Cortelazzo e Federico Sanguineti), a lanciare un appello in difesa della scuola sottoscritto anche da alcuni dei più avvertiti intellettuali del nostro paese.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro. E poi ancora: potenziamento insegnanti di sostegno, ius scholae, opportunità di crescita professionale per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola È difficile oggi, più di ieri, essere insegnanti. La società si è fatta più complessa, le trasformazioni continue ci mettono di fronte a problemi sempre nuovi… [...]

Di Diana Cipressi Un progetto di accoglienza, pensato come un momento di condivisione di attività laboratoriali ludico-didattiche destinate ad alunni di ordini diversi di scuola, sarà predisposto attraverso un ambiente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso dirigenti tecnici: parlare di Dirigenza tecnica significa comprendere la collocazione giuridica di questo profilo nel sistema scolastico italiano, ripercorrere le principali trasformazioni di questa funzione in relazione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Le prime ansie si sperimentano proprio tra i banchi di scuola. Ci si inizia a fare i conti dalla scuola primaria con le prime interrogazioni e… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 19 Agosto 2022

Graduatorie GPS, reclami. Chiarimenti sui punteggi: max 12 punti per classe di concorso, tre anni di servizio specifico per GPS sostegno seconda fascia

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email GPS graduatorie provinciali e di istituto per il biennio 2022/24: gli Uffici Scolastici sono al lavoro per sistemare gli elenchi da cui dovranno essere attribuite in prima battuta le supplenze al 31 agosto e 30 giugno 2023, nonché in seguito le supplenze temporanee da parte degli Uffici Scolastici.

Diventare docenti 19 Agosto 2022

Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Una volta ottenuta la supplenza, all’esito della presentazione della domanda (termine ultimo 16 agosto), l’interessato può fruire degli istituti di aspettativa e congedo previsti dalla normativa vigente.

Guide e Vademecum 19 Agosto 2022

Distributori bevande e snack, concessione del servizio. Una scheda di sintesi

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 19 Ago 2022 – 06:33 Luciano Grasso Distributori bevande e snack, concessione del servizio.

Guide e Vademecum 19 Agosto 2022

Privacy relativa al trattamento di dati personali sito web istituzionale: scarica format di informativa alle famiglie

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Privacy relativa al trattamento di dati personali sito web istituzionale: scarica format di informativa alle famiglie 19 August 2022 Come vengono trattati i dati ad uso esclusivo dell’Istituto scolastico? Sul sito è stata pubblicata l’informativa? Quali dati possono essere portati a conoscenza dei soggetti interni alla scuola (e a quali categorie) e quali potranno essere portati a conoscenza di soggetti esterni operanti in qualità di addetti alla gestione o manutenzione di strumenti elettronici, oppure di altri soggetti esterni laddove la comunicazione sia prevista da norma di legge o di regolamento, oppure sia necessaria per lo svolgimento di compiti e finalità istituzionali? L’intervento suggerisce alcuni accorgimenti ad avvio di anno scolastico.

torna all'inizio del contenuto