Atti e normativa

8 Maggio 2019

Precariato, l’intesa possibile

Logo italia oggi sette

2 April 2019

La proposta messa sul tavolo del confronto con i sindacati dopo la revoca dello sciopero. Pas speciale con immissione in ruolo per 20 mila docenti

di Alessandra Ricciardi

Un solo percorso abilitante straordinario per i docenti precari che hanno alle spalle 36 mesi di servizio, con lo sbocco dell’immissione in ruolo. E poi basta. Un Pas che dovrebbe consentire l’assunzione a tempo indeterminato di circa 20 mila docenti oggi precari. Per tutti gli altri che hanno 36 mesi di servizio, la platea complessiva si aggira sulle 48 mila unità, c’è il parallelo percorso del concorso ordinario a cui potranno accedere senza prova preselettiva e potendo fare affidamento su una riserva di posti. Del 30% ma anche più. Un elemento, questo, sul quale si può trattare.

È la proposta messa sul tavolo dal capo di gabinetto del ministero dell’istruzione e università, Giuseppe Chinè, in apertura della prima sessione di incontri sul precariato, incontri messi in cantiere dopo l’accordo sottoscritto a Palazzo Chigi da governo e sindacati della scuola e la conseguente revoca dello sciopero proclamato per il 17 di maggio.

I sindacati, a cui il dicastero guidato da Marco Bussetti ha rispedito la palla chiedendo di avere una valutazione unitaria della proposta, hanno chiesto che il percorso articolato sul doppio binario consenta comunque a tutti i precari triennalisti di ottenere l’abilitazione. Una richiesta, questa, su cui hanno concordato, al di là delle diverse impostazioni di base, Flc-Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals e Gilda.

Nei prossimi giorni dovrebbe esserci la formalizzazione della proposta condivisa che sarà trasformata in emendamento di maggioranza al decreto Crescita: questo il veicolo legislativo che dovrebbe consentire in tempi veloci di definire anche giuridicamente la questione. Il no chiaro invece è giunto dall’amministrazione all’ipotesi di un Pas aperto a tutti i 50 mila potenziali interessati: non ci sarebbero neanche le capacità organizzative da parte delle università per far fronte a un tale contingente, è una delle motivazioni addotte.

«L’incontro ha permesso una prima esplorazione del contesto: per formulare precise proposte finalizzate ai necessari interventi legislativi, è risultato necessario conoscere in maniera più dettagliata i dati relativi alle disponibilità di posti e classi di concorso», hanno scritto in un comunicato unitario Francesco Sinopoli, Maddalena Gissi, Pino Turi, Elvira Serafini e Rino Di Meglio, rispettivamente segretari della Flc-Cgil, Cisl scuola, Uil scuola, Snals-Confsal e Gilda. «Questo governo non fa promesse, prende impegni e li mantiene», è il commento di Bussetti, «la notte del 24 aprile abbiamo raggiunto un importante accordo con le organizzazioni sindacali. Abbiamo scritto insieme una bella pagina per l’amministrazione. Siamo già al lavoro per raggiungere gli altri obiettivi che ci siamo posti».

Il 14 maggio, infatti, sarà la volta del tavolo tecnico dedicato ai dirigenti scolastici, il 20 si riunirà quello relativo al rinnovo contrattuale, il 28 quello che si occuperà di Università, Ricerca e Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica. Ma prima e su di tutti resta il nodo precariato.

Da Italia Oggi

Precariato, l’intesa possibile

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola di Maurizio Maglioni* Il modello  trasmissivo – ripetitivo si dimostra ogni giorno sempre più inadeguato alla formazione umana delle giovani generazioni del XXI secolo. La scuola… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Un concorso per gli studenti che amano la poesia: è stato lanciato dall’associazione Archicultura e si rivolge in ai giovani autori di età corrispondete alla frequenza… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Educazione e cura della prima infanzia e accesso a un’assistenza a lungo termine di alta qualità e a prezzi accessibili. Su questi due temi il Consiglio… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Alla Riunione Ministeriale del Comitato per le Politiche dell’Istruzione (EDPC) dell’OCSE a Parigi, il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha posto ufficialmente tre temi:… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Contesto: Classi terze della scuola dell’infanzia dell’IC IV di Lodi. Math in Progress 2015-2016 Docente: Maria Teresa Malvicini “Sulla linea dei numeri” è il titolo del… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 10 Dicembre 2022

DIRETTA | Stipendio dicembre, tredicesima e arretrati: tutte le risposte alle vostre domande. Question Time con Cavallini (Anief)

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dalla tredicesima agli arretrati, il cedolino di dicembre è particolarmente atteso per il personale scolastico.

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Telecamere in classe e intercettazioni, l’esperto Lodolo D’Oria: “Occorre piuttosto prevenire e curare il disagio mentale dei docenti”

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Telecamere in classe e intercettazioni, l’esperto Lodolo D’Oria: “Occorre piuttosto prevenire e curare il disagio mentale dei docenti” 9 December 2022 Il tema delle intercettazioni, come “strumento micidiale di delegittimazione personale” tanto che “la loro diffusione selezionata e pilotata rappresenta anche un pericolo per la riservatezza e l’onore delle persone”.

NOTIZIE 9 Dicembre 2022

Manovra 2023, Bernini annuncia: “Aumenteranno le borse di studio universitarie e gli studenti beneficiari”

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Manovra 2023, Bernini annuncia: “Aumenteranno le borse di studio universitarie e gli studenti beneficiari” 9 December 2022 Borse di studio più remunerative, una platea più larga di studenti beneficiari.

Diventare docenti 9 Dicembre 2022

Concorso straordinario bis: le GRADUATORIE. Aggiornato con Sicilia

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Concorso straordinario bis di cui al comma 9bis del DL 73/2021: 14.

torna all'inizio del contenuto