NOTIZIE

30 Luglio 2022

Pubblicità, attività informative, trasparenza dell’attività contrattuale e selezione fornitori: in allegato un esempio di “Avviso indagine di mercato attraverso manifestazione di interesse”

Pubblicità, attività informative, trasparenza dell’attività contrattuale e selezione fornitori: in allegato un esempio di “Avviso indagine di mercato attraverso manifestazione di interesse”

30 July 2022

Le determinazioni dirigenziali relative all’attività negoziale ed i contratti e le convenzioni stipulati a seguito delle stesse, ai sensi dell’Art. 48 del D.I. 129/2018 (Pubblicità, attività informative e trasparenza dell’attività contrattuale), sono pubblicati nel Portale unico dei dati della scuola, nonché inseriti nel sito Internet dell’istituzione medesima, sezione Amministrazione Trasparente. Il Dirigente Scolastico provvede ad aggiornare semestralmente il Consiglio d’Istituto in merito ai contratti affidati dall’istituzione scolastica nel periodo di riferimento e agli altri profili di rilievo inerenti all’attività negoziale.

E’ assicurato l’esercizio del diritto di accesso degli interessati alla documentazione inerente l’attività contrattuale svolta o programmata, ai sensi delle disposizioni vigenti in materia. Il Direttore S.G.A. provvede alla tenuta della predetta documentazione ed alla sua conservazione con le modalità di cui all’Articolo 42 del D.I.129/2018. Il rilascio delle copie della documentazione in favore dei membri del Consiglio d’Istituto e degli altri organi dell’Istituto è gratuito ed è subordinato ad una motivata richiesta nominativa. L’attività negoziale delle istituzioni scolastiche è soggetta agli obblighi di trasparenza previsti dall’Articolo 29 del Decreto Legislativo n. 50 del 2016 e dalla ulteriore normativa vigente.

Requisiti e selezione dei fornitori

Il fornitore selezionato – come si legge nel “Regolamento per l’Acquisizione di lavori, servizi e forniture” dell’Istituto Comprensivo Statale di Bellizzi, diretto con grande competenza manageriale e gestionale dal dirigente scolastico Prof.ssa Rosaria Papalino – deve essere in possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’Articolo 80 del D.lgs. 50/2016 nonché dei requisiti minimi, come declinati dalle Linee Guida ANAC. A fronte di operatori economici parimenti qualificati sotto il profilo delle capacità tecnico/professionali, l’Istituto può indicare, quale criterio preferenziale di selezione, indici oggettivi basati su accertamenti definitivi concernenti il rispetto dei tempi e dei costi nell’esecuzione dei contratti pubblici, ovvero i criteri di cui all’Articolo 83, Comma 10, del D.lgs.50/2016. Allo scopo di minimizzare i tempi ed il lavoro delle risorse professionali impegnate nell’attività amministrativa strumentale all’acquisizione di beni/servizi e affidamento di lavori, si prevede di effettuare:

Per importi inferiori a 40.000,00

  • Prioritaria verifica dell’eventuale esistenza e validità di Convenzioni Consip conformi al servizio/fornitura/lavoro che il Dirigente Scolastico ha determinato di acquisire/affidare al fine della realizzazione del Programma Annuale in conformità al

    P.T.O.F.;
  • Indagine nel Mercato Elettronico della P.A. per determinare un prezzo di riferimento da utilizzare per l’eventuale Ordine di Acquisto/Trattativa diretta nel MePA o per l’eventuale acquisto al di fuori del MePA (ove consentito) ad un costo minore per la Stazione Appaltante.

Per importi pari o superiori a 40.000,00 e fino alle soglie di rilevanza comunitaria di cui all’articolo 35 del d.lgs 50/2016

  • Prioritaria verifica dell’eventuale esistenza e validità di Convenzioni Consip conformi al servizio/fornitura/lavoro che il Dirigente Scolastico ha determinato di acquisire/affidare al fine della realizzazione del Programma Annuale in conformità al P.T.O.F.;
  • Indagini nel Mercato Elettronico della P.A. per l’individuazione degli operatori a cui trasmettere le richieste di preventivo/lettere di invito, per una singola attività negoziale o per servizi della durata dell’intero anno scolastico, attraverso la preventiva emanazione di un avviso pubblico, o altra forma di indagine di mercato svolta secondo le modalità ritenute più convenienti dalla Stazione Appaltante, differenziate per importo e complessità di affidamento, secondo i principi di adeguatezza e proporzionalità, per raccogliere le manifestazioni di interesse inviate dagli operatori economici che si dichiarino disponibili ad essere interpellati per la fornitura di beni o servizi e per la realizzazione di lavori. In questo secondo caso è possibile limitare il numero di operatori da invitare valutandone i titoli tecnico professionali ed economico finanziari, ovvero, ove questo fosse di difficile attuazione, mediante sorteggio pubblico, comunque nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti e degli affidamenti. Gli avvisi di manifestazione di interesse sono pubblicati sul Profilo del Committente per un periodo minimo identificabile in quindici giorni, salva la riduzione del suddetto termine per motivate ragioni di urgenza a non meno di cinque;
  • Indagini di mercato fuori Mercato Elettronico della PA (ove consentito) per l’individuazione degli operatori a cui trasmettere le richieste di preventivo/lettere di invito, per una singola attività negoziale o per servizi della durata dell’intero anno scolastico, attraverso la preventiva emanazione di un avviso pubblico, o altra forma di indagine di mercato svolta secondo le modalità ritenute più convenienti dalla Stazione Appaltante, differenziate per importo e complessità di affidamento, secondo i principi di adeguatezza e proporzionalità, per raccogliere le manifestazioni di interesse proposte dagli operatori economici che si dichiarino disponibili ad essere interpellati per la fornitura di beni o servizi e per la realizzazione di lavori. In questo secondo caso è possibile limitare il numero di operatori da invitare valutandone i titoli tecnico professionali ed economico finanziari, oppure mediante sorteggio pubblico, comunque nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti. Gli avvisi di manifestazione di interesse sono pubblicati sul Profilo del Committente per un periodo minimo identificabile in quindici giorni, salva la riduzione del suddetto termine per motivate ragioni di urgenza a non meno di cinque.

Le acquisizioni di servizi e forniture sotto soglia comunitaria ed i lavori sino a € 350.000 I.V.A. esclusa sono effettuate, in via autonoma dal Dirigente Scolastico, nell’ambito dei budget previsti nel Programma Annuale approvato dal Consiglio di Istituto e si uniformino nella loro realizzazione ai criteri di assoluta coerenza e conformità con quanto in materia previsto e regolato dal D.Lgs 50/2016, secondo le modalità di cui ai successivi articoli 10, 11 e dell’art. 12 Commi 1 e 2. I lavori di importo superiore a € 350.000 I.V.A. esclusa sono effettuati, previa deliberazione del Consiglio di Istituto secondo le indicazioni di cui all’articolo 12 Commi 3 e 4. Le forniture, i servizi ed i lavori di importo superiore alle soglie comunitarie sono disciplinati dall’art. 13 del presente Regolamento.

L’attività gestionale e contrattuale spetta al Dirigente Scolastico

L’attività gestionale e contrattuale – come si legge nel brillante “Regolamento per l’Acquisizione di lavori, servizi e forniture” dell’Istituto Comprensivo Statale di Bellizzi – spetta al Dirigente Scolastico attraverso procedure che garantiscano la pubblicizzazione e trasparenza, a norma di quanto previsto dal D.Lgs. n.33/2013, attraverso l’Albo Pretorio ed il sito Internet dell’Istituto. Nessuna prestazione di servizi, lavori e forniture può essere artificiosamente frazionata al fine di rientrare nell’ambito applicativo del presente regolamento. L’acquisto di beni e servizi informatici avviene esclusivamente attraverso il Mercato elettronico delle Pubbliche Amministrazioni (MePA). Nei viaggi di istruzione, per le uscite di più giorni, per ragioni di economicità e semplificazione dei processi, si possono applicare procedure distinte per ogni singolo viaggio. E’ fatta salva l’adesione al sistema convenzionale previsto dall’Art. 26 della Legge n. 488 del 23.12.1999 e successive modifiche ed integrazioni (Consip).

L’acquisizione di lavori, servizi e forniture sotto la soglia comunitaria

L’acquisizione di lavori, servizi e forniture sotto la soglia comunitaria è effettuata secondo i criteri:

  • Dell’offerta economicamente più vantaggiosa che tenga conto, oltre al prezzo, di diversi fattori ponderali quali l’assistenza, la qualità, la funzionalità e l’affidabilità;
  • Del minor prezzo di mercato nel caso di beni che non richiedano valutazioni specifiche e qualora non sia indicato nella richiesta dell’Istituto.

Acquisizione di lavori, servizi e forniture per importi inferiori a € 40.000,00

Il Dirigente Scolastico, per l’acquisizione di lavori, servizi e forniture per importi pari o inferiori a € 40.000, al netto degli oneri fiscali e, ove previsto, di quelli previdenziali, svolge l’attività negoziale necessaria per l’attuazione del Programma Annuale, approvato dal Consiglio di Istituto che, ai sensi dell’Articolo 4 Comma 4 del D.I. 129/2018, comprende l’autorizzazione degli impegni di spesa destinati alla sua realizzazione. La procedura di acquisto viene determinata nell’affidamento diretto ex Articolo 36 Comma 2, Lettera a) del D.Lgs. 50/2016, come modificato dal D.Lgs 56/2017 ovvero “anche senza previa consultazione di due o più operatori economici”. La scelta del fornitore, nell’ipotesi di affidamento di cui al comma 1, avviene secondo le indicazione di cui all’Articolo 8 Comma 3 Lettera A del presente Regolamento. L’affidamento avverrà in ogni caso in linea con il D.Lgs 50/2016.

La procedura prevista all’Articolo 36 Comma 2 Lettera b) del D.Lgs 50/2016

Con piena discrezionalità, il Dirigente Scolastico – come si legge nel brillante “Regolamento per l’Acquisizione di lavori, servizi e forniture” dell’Istituto Comprensivo Statale di Bellizzi – ha comunque facoltà di effettuare la procedura prevista all’Articolo 36 Comma 2 Lettera b) del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii., anche per l’acquisizione di forniture e servizi per importi pari inferiori a euro 40.000,00 al netto degli oneri fiscali e, ove previsto, di quelli previdenziali; in tal caso la procedura avverrà secondo le indicazioni di cui all’Articolo 11 del presente Regolamento eventualmente riducendo a tre gli operatori economici da coinvolgere nella procedura.

Acquisizione di forniture e servizi per importi superiori a € 40.000 e inferiori alle soglie di rilevanza comunitaria di cui all’Art. 35 del D.Lgs 50/2016

Il Dirigente Scolastico, per l’acquisizione di forniture e servizi per importi superiori a € 40.000 e inferiori alle soglie di rilevanza comunitaria di cui all’Art. 35 del D.Lgs 50/2016, al netto degli oneri fiscali e ove previsto, di quelli previdenziali, svolge l’attività negoziale necessaria per l’attuazione del Programma Annuale, approvato dal Consiglio di Istituto che, ai sensi dell’Art. 4 Comma 4 del D.I. 129/2008, comprende l’autorizzazione degli impegni di spesa destinati alla sua realizzazione. La procedura di acquisto viene determinata nell’affidamento diretto ex Articolo 36 Comma 2, Lettera b) del D.Lgs. 50/2016, come modificato dalla Legge di Conversione 55/2019 del D.L. 32/2019 ovvero “previa valutazione di almeno cinque operatori economici”. Acquisiti e valutati i preventivi la Stazione Appaltante procederà all’affidamento diretto preferibilmente tramite Ordine Diretto d’ACQUISTO (ODA) sul MePA. Fatto salvo quanto previsto dall’Articolo 95 Comma 3, la valutazione dei preventivi avviene sulla base del criterio del minor prezzo ovvero sulla base del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

La procedura negoziata prevista all’Art. 36 Comma 2 Lettera c) del D.Lgs 50/2016

Con piena discrezionalità, il Dirigente Scolastico ha comunque facoltà di effettuare la procedura negoziata prevista all’Art. 36 Comma 2 Lettera c) del D.Lgs 50/2016 e ss.mm.ii., consultando, ove esistenti, un numero di operatori economici ridotto da almeno dieci ad un minimo non inferiore a 5 attuata mediante RdO (Richiesta di Offerta) sul MePA o tramite, ove consentito, procedura cartacea. Qualora l’individuazione degli operatori economici venga effettuata attraverso manifestazione di interesse, verranno scelte, tra le aziende che avranno manifestato il loro interesse, almeno 5 da invitare, valutandone i titoli tecnico professionali ed economico finanziari dichiarati (se specificato nell’avviso di manifestazione di interesse) ovvero, ove questo fosse di difficile attuazione, attraverso estrazione a sorte dei 5 nominativi.

La pubblicità dell’attività di indagine di mercato

Per garantire la pubblicità dell’attività di indagine di mercato, svolta con le modalità di cui al Comma 3 del presente articolo, l’Istituto pubblica in ogni caso un avviso nella sezione Amministrazione Trasparente del proprio sito alla voce Bandi e Contratti e all’Albo online. La durata della pubblicazione è stabilita in ragione della rilevanza del contratto, per un periodo minimo identificabile in quindici giorni, salva la riduzione del suddetto termine per motivate ragioni di urgenza a non meno di cinque giorni. L’avviso indica almeno il valore dell’affidamento, gli elementi essenziali del contratto, i requisiti di idoneità professionale, i requisiti minimi di capacità economica/finanziaria e le capacità tecniche e professionali richieste ai fini della partecipazione, il numero minimo ed eventualmente massimo di operatori che saranno invitati alla procedura, i criteri di selezione degli operatori economici da invitare, le modalità per prendere contatto, se interessati. Inoltre, nell’avviso di indagine di mercato l’istituto si può riservare la facoltà di procedere alla selezione dei soggetti da invitare mediante sorteggio, di cui sarà data successiva notizia.

La selezione degli operatori

Una volta conclusa l’indagine di mercato, l’Istituto seleziona, in modo non discriminatorio, gli operatori economici da invitare, tenendo conto del criterio di rotazione degli inviti e degli affidamenti nonché delle indicazioni di cui al Comma 3 del presente articolo qualora la stessa sia stata condotta tramite avviso di manifestazione di interesse. L’Istituto – come si legge nel brillante “Regolamento per l’Acquisizione di lavori, servizi e forniture” dell’Istituto Comprensivo Statale di Bellizzi – può invitare, oltre al numero minimo di cinque operatori, anche l’aggiudicatario uscente, dando adeguata motivazione in relazione alla competenza ed all’esecuzione a regola d’arte del contratto precedente. Il criterio di rotazione non implica l’impossibilità di invitare un precedente fornitore per affidamenti aventi tipologia distinta o di importo diversi a quello dell’affidamento precedente. Le tipologie e gli importi delle prestazioni sono indicati rispettivamente nella Tabella A e nella Tabella B allegate al presente Regolamento. Tali tabelle individuano i settori merceologici e le fasce di prezzo che definiscono l’ambito di applicazione della rotazione.

Un esempio di “Avviso indagine di mercato attraverso manifestazione di interesse

In allegato un “Avviso indagine di mercato attraverso manifestazione di interesse ai fini della selezione degli operatori economici cui assegnare attraverso procedura di affidamento diretto l’organizzazione di n. 3 campi scuola in Italia per l’anno scolastico 2018/2019” pubblicato dall’Istituto Comprensivo “Antonio Gramsci” di Roma a firma del dirigente protempore Prof. Bruno Aletta.

Manifestazione interesse campi scuola

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro. E poi ancora: potenziamento insegnanti di sostegno, ius scholae, opportunità di crescita professionale per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola È difficile oggi, più di ieri, essere insegnanti. La società si è fatta più complessa, le trasformazioni continue ci mettono di fronte a problemi sempre nuovi… [...]

Di Diana Cipressi Un progetto di accoglienza, pensato come un momento di condivisione di attività laboratoriali ludico-didattiche destinate ad alunni di ordini diversi di scuola, sarà predisposto attraverso un ambiente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso dirigenti tecnici: parlare di Dirigenza tecnica significa comprendere la collocazione giuridica di questo profilo nel sistema scolastico italiano, ripercorrere le principali trasformazioni di questa funzione in relazione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Le prime ansie si sperimentano proprio tra i banchi di scuola. Ci si inizia a fare i conti dalla scuola primaria con le prime interrogazioni e… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Guide e Vademecum 19 Agosto 2022

Distributori bevande e snack, concessione del servizio. Una scheda di sintesi

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 19 Ago 2022 – 06:33 Luciano Grasso Distributori bevande e snack, concessione del servizio.

Guide e Vademecum 19 Agosto 2022

Privacy relativa al trattamento di dati personali sito web istituzionale: scarica format di informativa alle famiglie

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Privacy relativa al trattamento di dati personali sito web istituzionale: scarica format di informativa alle famiglie 19 August 2022 Come vengono trattati i dati ad uso esclusivo dell’Istituto scolastico? Sul sito è stata pubblicata l’informativa? Quali dati possono essere portati a conoscenza dei soggetti interni alla scuola (e a quali categorie) e quali potranno essere portati a conoscenza di soggetti esterni operanti in qualità di addetti alla gestione o manutenzione di strumenti elettronici, oppure di altri soggetti esterni laddove la comunicazione sia prevista da norma di legge o di regolamento, oppure sia necessaria per lo svolgimento di compiti e finalità istituzionali? L’intervento suggerisce alcuni accorgimenti ad avvio di anno scolastico.

Diventare docenti 19 Agosto 2022

Concorso straordinario bis: pubblicate nuove GRADUATORIE. Data per le nomine. In aggiornamento

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Concorso straordinario bis di cui al comma 9bis del DL 73/2021: 14.

Tutto scuola 19 Agosto 2022

Verso le elezioni: tutte le proposte per la scuola

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Verso le elezioni: tutte le proposte per la scuola 19 August 2022 Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro.

torna all'inizio del contenuto