NOTIZIE

7 Gennaio 2023

Punteggio di continuità nella graduatoria interna di istituto: si perde in seguito a mobilità volontaria

Punteggio di continuità nella graduatoria interna di istituto: si perde in seguito a mobilità volontaria

7 January 2023

Il punteggio di continuità nella scuola di titolarità spetta ai docenti in possesso dei requisiti indicati nel contratto. La mobiità volontaria azzera il punteggio

Una lettrice ci scrive:
Sono una docente della secondaria di secondo grado, in vista della mobilità per il prossimo anno scolastico, per cui vorrei presentare domanda, mi sorge il seguente dubbio: se chiedo la mobilità e non la ottengo perdo i due punti della continuità didattica nella graduatoria interna?”

Il punteggio spettante per la mobilità viene calcolato sulla base delle voci inserite nella tabella di valutazione allegata al CCNI sulla mobilità.
Gli elementi che danno diritto al punteggio sono raggruppati nelle seguenti tabelle:
➢ A1- Anzianità di servizio
➢ A2- Esigenze diifamiglia
➢ A3- Titoli generali
Nell’anzianità di servizio è compreso anche il punteggio di continuità che interessa la nostra lettrice.
Vediamo, quindi, come si calcola e quuando si perde

Punteggio di continuità, come si valuta

Il punteggio di continuità si valuta per il servizio continuativo svolto nella scuola di titolarità per la stessa classe di concorso e per la stessa tipologa di posto.
Per la mobilità si valuta dopo aver maturato un triennio nella scuola, mentre per la graduatoria interna di istituto è sufficiente aver maturato un solo anno

Quanti punti spettano

Per la continuità spettano 2 punti ogni anno entro il quinquennio e 3 punti per ogni anno successivo al quinto

Quando si perde la continuità

Il punteggio di continuità si perde in seguito ad assegnazione provvisoria e a mobilità volontaria.

Nel caso di assegnazione provvisoria provinciale, il punteggio non si perde se il docente interessato risulta trasferito nell’ottennio quale soprannumerario e ha chiesto, in ciascun anno dell’ottennio medesimo, il rientro nell’istituto di precedente titolarità. In quest’ultimo caso l’aver ottenuto assegnazione provvisoria interprovinciale determina comunque la perdita del punteggio di continuità a partire dalla mobilità del 2020/2021, mentre continua a permanere il diritto di rientro.

Nel caso di mobilità volontaria il punteggio di continuità si perde anche se il movimento volontario non ha determinato la modifica della scuola di titolarità, ma è cambiata la classe di concorso di titolarità (passaggio di cattedra) o la tipologia di posto di titolarità (trasferimento da materia a sostegno e viceversa)

Conclusioni

Il trasferimento volontario fa quindi perdere tutto il punteggio di continuità maturato nella scuola di titolarità, ma è importante chiarire, per fornire risposta alla nostra lettrice, che questo si verifica soltanto se si ottiene il movimento richiesto.

L’aver presentato domanda senza però ottenere quanto richesto non determina, quindi, alcuna decurtazione del punteggio

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente,… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tra poche settimane le scuole saranno chiamate a presentare i progetti del piano Scuola 4.0 per investire i cospicui investimenti messi a disposizione dal PNRR.… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Ultime ore per le iscrizioni del 2023-24 che per la scuola primaria confermeranno con ogni probabilità anche l’anomalia, prevalentemente territoriale, degli anticipi che hanno registrato… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Quale parità di genere nella scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Inviato da Mario Bocola – Gli alunni nella scuola italiana e soprattutto nel primo ciclo d’istruzione si identificano nella figura della maestra e della professoressa e la riconoscono una “figura materna” dolce, sensibile, amorevole.

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata 31 January 2023 Doppio lavoro senza autorizzazione: così è stata licenziata una docente dopo aver superato il concorso e ottenuto il ruolo nel 2018.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI. Tutti gli adempimenti delle scuole. NOTA

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali. Nasce Polis, lo sportello digitale per la Pa di Poste Italiane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali.

torna all'inizio del contenuto