COMUNICATI

15 Novembre 2019

“Rileggiamo l’Articolo 3”, premiate le scuole vincitrici del concorso

Al centro della riflessione le disuguaglianze create dall’analfabetismo funzionale

Si è tenuta, presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la cerimonia di premiazione delle scuole vincitrici del concorso “Rileggiamo l’articolo 3 della Costituzione”. Alla competizione studentesca hanno partecipato diverse migliaia di studenti di 129 scuole secondarie di II grado di 6 province che hanno portato avanti una riflessione sui principi di uguaglianza sanciti dall’Articolo 3 della Carta Costituzionale. 

Il concorso, basato sul lavoro di gruppo, prevedeva che gli studenti elaborassero un testo per sensibilizzare l’opinione pubblica, le istituzioni, i media e le forze politiche a riconoscere nell’analfabetismo funzionale un dramma sociale che mina la crescita civile, culturale ed economica del Paese.

La giuria, composta da autorevoli costituzionalisti, filosofi, giuristi, giornalisti e rappresentanti del MIUR, ha selezionato per la fase finale venti elaborati. Ad aggiudicarsi il “premio per la convinta passione civile” sono stati l’Istituto Superiore “Arimondi- Eula” di Savigliano (Cuneo) e l’Istituto Magistrale “Carlo Lorenzini” di Pescia (Pistoia).

Alla cerimonia sono intervenuti rappresentanti del MIUR, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, di Articolo 21 e della Rai. Il coordinatore del concorso, Renato Parascandolo, ha annunciato il tema della competizione per il 2020: al centro della riflessione ci sarà l’articolo 34 della Costituzione che riguarda la scuola e il diritto all’istruzione.

Il concorso, dedicato al filosofo – membro della giuria – Remo Bodei, recentemente scomparso, è stato promosso da Articolo 21, MIUR, Fnsi, Rai, Ebu (European Broadcasting Union), Aic (Associazione Italiana Costituzionalisti), Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Accademia Vivarium Novum, Usigrai, Eurovisioni.

Fonte dell’articolo: MIUR

“Rileggiamo l’Articolo 3”, premiate le scuole vincitrici del concorso

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Non sono poche, né di poco conto, le obiezioni che la CISL muove nei confronti della legge di bilancio che il Governo Meloni si accinge a… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola L’agenzia di stampa francese Afp France Press ha effettuato uno studio sulla penuria degli insegnanti. Sono state prese in esame Germania, Costa D’Avorio, Stati Uniti e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sei un docente o un collaboratore scolastico? Sai che potresti avere una spada di Damocle sopra la testa?  Scopri perché, guarda il video La normativa vigente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Inviata a tutti gli istituti scolastici la nota con le indicazioni per le iscrizioni all’anno scolastico 2023/2024. Anche quest’anno le procedure si svolgeranno online per tutte le classi prime delle scuole statali… [...]

Pubblicato da Nicoletta Appignani Il libro è uscito a gennaio 2018  ma è quanto mai d’attualità, viste le notizie degli ultimi tempi. Una parola accomuna tutte queste vicende e mille altre… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 3 Dicembre 2022

Le classi 2.0: il regolamento sulla dematerializzazione delle verifiche scritte

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Le classi 2.

NOTIZIE 3 Dicembre 2022

Docente trasferita per incompatibilità ambientale, i genitori fanno ricorso. Il Tar li boccia: è un vantaggio per la docente

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Docente trasferita per incompatibilità ambientale, i genitori fanno ricorso.

Tutto scuola 3 Dicembre 2022

Inclusione: strategie per la gestione delle nostre classi. Webinar gratuito oggi, 2 dicembre

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il nuovo PEI è legittimo.

NOTIZIE 2 Dicembre 2022

Concorso straordinario bis, percorsi 5 CFU in Piemonte. Iscrizioni da gennaio, frequenza non obbligatoria

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Concorso straordinario bis, percorsi 5 CFU in Piemonte.

torna all'inizio del contenuto