NOTIZIE

19 Luglio 2022

Studenti eccellenti nelle prove Invalsi: Valle d’Aosta al primo posto, ultime Campania e Calabria con il 5,2%

Studenti eccellenti nelle prove Invalsi: Valle d’Aosta al primo posto, ultime Campania e Calabria con il 5,2%

19 July 2022

Dopo la pubblicazione dei risultati delle prove Invalsi 2022 è tempo di bilanci. L’Invalsi pubblica un approfondimento sugli allievi eccellenti nelle prove Invalsi, ossia gli alunni che raggiungono almeno il livello 4 in Italiano e in Matematica e il livello B2 in entrambe le prove di Inglese.

Secondo Invalsi il numero di alunni eccellenti è uno degli indicatori dell’equità dei sistemi scolastici. L’aspetto dei top performer è legato al tema della fragilità scolastica, ma non sempre questi due aspetti sono complementari.

In linea di massima, dove si riscontrano maggiori situazioni di fragilità, vi è anche una minore capacità dei sistemi scolastici territoriali di sostenere le eccellenze.

Dando uno sguardo ai numeri, in Italia gli allievi eccellenti sono il 13,5% rispetto al 18,3% del 2019. La Valle d’Aosta, con il 25,9%, è al primo posto, mentre la percentuale più bassa, 5,2%, si registra in Campania e Calabria.

Dai risultati di quest’anno si può vedere una ripresa dopo la pandemia, con un divario tra Nord e Sud che resta ancora elevato.

Studenti eccellenti nelle prove Invalsi: Valle d’Aosta al primo posto, ultime Campania e Calabria con il 5,2%

19 July 2022

Il contesto di provenienza degli studenti gioca un ruolo importante: “considerando solo il 2022 gli allievi eccellenti sono presenti con una percentuale più che doppia tra i ragazzi provenienti da famiglie più avvantaggiate rispetto a quelle meno favorite e di quasi dieci volte tanto rispetto a quelle di cui non abbiamo informazioni circa il background” rileva Invalsi.

Dispersione implicita, un fenomeno in diminuzione ma con punte ancora alte in Campania, Sicilia e Sardegna. I dati Invalsi

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Patti per la scuola, lezioni in presenza, miglioramento dell’alternanza scuola lavoro. E poi ancora: potenziamento insegnanti di sostegno, ius scholae, opportunità di crescita professionale per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola È difficile oggi, più di ieri, essere insegnanti. La società si è fatta più complessa, le trasformazioni continue ci mettono di fronte a problemi sempre nuovi… [...]

Di Diana Cipressi Un progetto di accoglienza, pensato come un momento di condivisione di attività laboratoriali ludico-didattiche destinate ad alunni di ordini diversi di scuola, sarà predisposto attraverso un ambiente… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Concorso dirigenti tecnici: parlare di Dirigenza tecnica significa comprendere la collocazione giuridica di questo profilo nel sistema scolastico italiano, ripercorrere le principali trasformazioni di questa funzione in relazione… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Le prime ansie si sperimentano proprio tra i banchi di scuola. Ci si inizia a fare i conti dalla scuola primaria con le prime interrogazioni e… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 20 Agosto 2022

Finestre aperte contro il Covid, valutare possibili controindicazioni nell’uso degli aeratori. NOTA Ministero [PDF]

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il Ministero dell’Istruzione, nella nota emanata nella giornata di venerdì, a firma del capo dipartimento Stefano Versari, ribadisce quanto già definito dalle linee guida per l’aerazione e la qualità dell’aria nelle scuole.

Diventare docenti 20 Agosto 2022

Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze 2022, ecco quali tipologie di aspettativa e congedo è possibile chiedere alla firma del contratto 20 August 2022 Una volta ottenuta la supplenza, all’esito della presentazione della domanda (termine ultimo 16 agosto), l’interessato può fruire degli istituti di aspettativa e congedo previsti dalla normativa vigente.

NOTIZIE 19 Agosto 2022

Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?  

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Rinnovo contratto enti locali, Ancodis: “E se prendessimo spunto per il rinnovo del CCNL scuola?   19 August 2022 È stata sottoscritta l’ipotesi di contratto collettivo nazionale per le funzioni locali.

torna all'inizio del contenuto