Diventare docenti

14 Settembre 2022

Supplenze 2022: quando il docente che ha avuto uno spezzone non può completare

Supplenze 2022: quando il docente che ha avuto uno spezzone non può completare

14 September 2022

Supplenze anno scolastico 2022/23: una parte molto delicata della procedura informatizzata per l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto e 30 giugno è quella degli spezzoni e del loro completamento, operazione quest’ultima che può essere realizzata anche in maniera manuale. Tutte le info.

Ci siamo occupati più volte dell’argomento

Supplenze GaE e GPS 2022, ho avuto solo uno spezzone: come sarà possibile completare

mettendo in evidenza come, se da un lato è vero che il docente partecipa ad un unico turno di nomina e all’interno di quello deve trovare il completamento, è anche vero che l’OM n. 112 del 6 maggio 2022 dà la possibilità di intervenire manualmente sull’attribuzione delle supplenze in questo caso. Circostanza per la quale hanno optato diversi uffici scolastici in modo da massimizzare le preferenze impostate dal docente nella propria domanda.

Il completamento:

  1. è possibile nell’ambito di una sola provincia;
  2. è possibile sino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento del corrispondente personale di ruolo (25 ore scuola dell’infanzia; 22 ore+2 scuola primaria; 18 ore scuola secondaria);
  3. entro il limite orario suddetto, è conseguibile con più rapporti di lavoro da svolgere in contemporaneità esclusivamente per insegnamenti per i quali risulti omogenea la prestazione dell’orario obbligatorio di insegnamento del corrispondente personale di ruolo;
  4. per i docenti della scuola secondaria, può realizzarsi per tutte le classi di concorso (sia di primo che di secondo grado), cumulando ore sia appartenenti alla medesima classe di concorso che a classi di concorso diverse;
  5. può realizzarsi nel limite di massimo tre sedi scolastiche e massimo due comuni, tenendo presente il criterio della facile raggiungibilità;
  6. può realizzarsi anche tra scuole statali e non, con rispettiva ripartizione dei relativi oneri.

ATTENZIONE: il completamento è possibile solo se il docente ha ricevuto lo spezzone in assenza di posti interi. Quindi solo se nella domanda ha impostato la scelta dello spezzone in modo tale da poter partecipare prima a tutte le cattedre intere e poi, eventualmente, allo spezzone indicando come completarlo.

Le indicazioni date sul completamento continuano a valere anche quando l’ufficio scolastico opera manualmente.

I limiti del completamento

Abbiamo messo ad es. in evidenza che il completamento può avvenire con ore cumulate tra scuola statale e paritaria, nel rispetto del limite massimo orario settimanale previsto dal Contratto per il docente di ruolo (18 ore alla secondaria, 22 alla primaria, 25 all’infanzia).

Supplenze 2022/23: è possibile lavorare contemporaneamente in scuola statale e paritaria ma ci sono limiti di orario

Un altro limite riguarda la possibilità per i docenti con supplenza di ed. motoria alla primaria di completare con ore alla secondaria

Supplenti ed. motoria nominati alla primaria non possono accettare ore di completamento alla secondaria. Che punteggio avranno?

La consulenza

È possibile richiedere consulenza all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

GPS e Supplenze 2022/23: i dubbi dopo l’esito delle nomine: completare spezzone, secondo turno di nomina, MAD? [SPECIALE]

Pubblicato da Orazio Niceforo Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali. Si… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Sono 3.198 gli Istituti scolastici beneficiari della prima tranche di risorse (500 milioni, importo medio per scuola 156 mila euro) del Piano contro la dispersione scolastica… [...]

Pubblicato da Orazio Niceforo 26 settembre 2022. Si apre una nuova pagina, è vittoria storica per Giorgia Meloni. Ma indipendentemente da vincitori e perdenti, se si coglierà il nesso fondamentale… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Proprio in questo momento, in cui le istituzioni scolastiche stanno uscendo dall’emergenza pandemica (si spera) e stanno entrando nella proliferazione dei progetti e dei finanziamenti del… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Primo Soccorso ai sensi del D.M. 388/2003 e la cassetta di pronto soccorso: con un esempio di circolare

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:31 Antonio Fundarò Primo Soccorso ai sensi del D.

Guide e Vademecum 26 Settembre 2022

Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili. Breve guida

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Dirigenza scolastica 26 Set 2022 – 06:24 Antonio Fundarò Somministrazione dei farmaci salvavita e di farmaci indispensabili.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Congresso Uil Scuola: ‘Siamo la voce libera della scuola 26 September 2022 Il secondo congresso nazionale della Federazione Uil scuola RUA, svoltosi a Roma nei giorni 21-23 settembre, si è concluso con l’approvazione della linea politica illustrata in apertura dei lavori da Giuseppe D’Aprile, segretario generale del sindacato dallo scorso mese di agosto 2022, eletto a questo incarico dal Consiglio Nazionale.

Tutto scuola 26 Settembre 2022

La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email La Scuola delle Marche tra emergenza e solidarietà 26 September 2022 Il recente nubifragio che ha colpito le provincie di Ancona e Pesaro non ha provocato soltanto danni materiali, ma ha profondamente segnato le comunità locali.

torna all'inizio del contenuto