NOTIZIE

25 Agosto 2022

Supplenze sostegno 2022, come vengono attribuite da graduatorie incrociate. Partecipa anche il personale educativo?

Supplenze sostegno 2022, come vengono attribuite da graduatorie incrociate. Partecipa anche il personale educativo?

25 August 2022

Le supplenze al 30/06 e al 31/08 sui posti di sostegno vengono attribuite, nell’ambito della procedura informatizzata, secondo un ordine preciso: prima ai docenti specializzati inclusi in GaE e GPS e poi ai docenti non specializzati da graduatorie incrociate. Come si procede da queste ultime? Partecipa anche il personale educativo?

Quesito

Una nostra lettrice chiede:

Vorrei un chiarimento riguardo le GPS incrociate. Sono inserita per la classe di concorso B019 con 25 punti e come personale educativo con 32.50. Qual è il criterio della scelta del punteggio per la graduatoria incrociata per il sostegno seconda fascia? 

Assegnazione supplenze da GaE e GPS

Gli aspiranti interessati hanno presentato le istanze di partecipazione all’assegnazione delle supplenze al 30/06 e al 31/08, entro il 16 agosto u.s., e ne attendono adesso gli esiti. Al momento, la procedura informatizzata sta elaborando le domande relative all’attribuzione degli incarichi annuali finalizzati al ruolo dalle GPS sostegno prima fascia (le prime nomine).

Quanto alle supplenze annuali e sino al termine delle attività didattiche su sostegno, queste vengono attribuite nell’ordine:

  1. elenchi di sostegno delle graduatorie ad esaurimento
  2. GPS sostegno prima fascia
  3. GPS sostegno seconda fascia; in caso di ulteriore incapienza
  4. GaE posto comune (sulla base della migliore collocazione di fascia col relativo miglior punteggio); in subordine
  5. GPS posto comune, esclusi gli aspiranti inseriti nelle GPS sostegno del relativo grado

Dunque, qualora non sia possibile assegnare le supplenze ai docenti specializzati si passa alle graduatorie di posto comune, con le dovute differenze tra scuola dell’infanzia/primaria e secondaria.

Scuola dell’infanzia e primaria

Nel caso della scuola dell’infanzia e primaria non vi sono graduatorie incrociate e tutti gli aspiranti confluiscono in una sola graduatoria, in quanto non vigono le classi di concorso. In pratica si scorrono le graduatorie di posto comune.

In tal caso, gli Uffici scolastici, tramite la procedura informatizzata, scorrono nell’ordine:

  • le GaE infanzia/primaria (secondo l’ordine di graduatoria e di fascia); in subordine
  • le GPS infanzia/primaria di prima fascia (escluse quelle di sostegno, in quanto già non è stato possibile attribuire le supplenze da tali graduatorie); in subordine
  • le GPS infanzia/primaria di seconda fascia (escluse quelle di sostegno, in quanto già non è stato possibile attribuire le supplenze da tali graduatorie).

Scuola secondaria

Nel caso della scuola secondaria di primo e secondo grado è necessario ricorrere allo scorrimento incrociato delle graduatorie (GaE e poi GPS). Questo perché i docenti della secondaria non si trovano in un’unica graduatoria, ma in distinte graduatorie a seconda della classe di concorso di appartenenza (ad esempio scuola media: A22, A001, A60 …).

Le graduatorie incrociate si formano facendo confluire i docenti delle diverse classi di concorso in un’unica graduatoria del medesimo grado di istruzione, in base al miglior punteggio e collocamento di fascia (nel caso delle GaE). Ad esempio:

  • docente incluso in GaE III fascia per due classi di concorso: A-60 con 30 punti e A-01 con 20 punti; confluirà nella graduatoria incrociata scuola secondaria di primo grado con la A-60, essendo la classe di concorso con maggior punteggio;
  • docente incluso in GPS prima fascia per due classi di concorso: A-60 con 10 punti e A-01 con 30 punti; confluirà nella graduatoria incrociata di prima fascia scuola secondaria di primo grado con la A-01, essendo la classe di concorso con maggior punteggio;
  • docente incluso in GPS seconda fascia per due classi di concorso: A-60 con 10 punti e A-28 con 40 punti; confluirà nella graduatoria incrociata di seconda fascia scuola secondaria di primo grado con la A-28, essendo la classe di concorso con maggior punteggio (evidenziamo, come si può verificare nelle graduatorie incrociate pubblicate da vari USP, che il docente inserito sia in prima che in seconda fascia GPS viene inserito sia nelle graduatorie incrociate di prima fascia che di seconda).

Lo scorrimento delle graduatorie incrociate, per grado di istruzione (dunque graduatorie distinte per primo e secondo grado), ai fini dell’assegnazione delle supplenze su sostegno senza titolo, avverrà nell’ordine seguente:

  1. GaE incrociate;
  2. GPS incrociate di prima fascia;
  3. GPS incrociate di seconda fascia.

Risposta al quesito

Vorrei un chiarimento riguardo le GPS incrociate. Sono inserita per la classe di concorso B019 con 25 punti e come personale educativo con 32.50. Qual è il criterio della scelta del punteggio per la graduatoria incrociata per il sostegno seconda fascia? 

Riguardo al criterio di scelta del punteggio, come detto sopra, il docente incluso per più classi di concorso confluisce nella graduatoria incrociata con la classe di concorso con maggior punteggio e miglior collocazione di fascia.

La nostra lettrice, però, potrà partecipare e quindi confluire nella graduatoria incrociata scuola secondaria di secondo grado con la classe di concorso B-19, in quanto il personale educativo non svolge attività di insegnamento ma appunto educativa, pertanto il punteggio della classe di concorso PPPP non può essere preso in considerazione per il punteggio delle graduatorie incrociate.

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Favorire lo sviluppo di un ecosistema nazionale per la formazione delle nuove competenze digitali, supportare la valorizzazione delle migliori esperienze, anche in ambito Cloud Computing e… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Da cardine del sistema educativo a categoria sottovalutata e costantemente sotto esame. Nel giro di qualche decennio lo status dei docenti italiani, specie di quelli della… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Scuola e PNRR. Il ministro dell’Istruzione uscente, Patrizio Bianchi, ha iniziato l’opera, ma sarà il prossimo inquilino di Viale Trastevere a doverla completare. Il PNRR destina… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola L’inglese è la lingua internazionale più diffusa al mondo, quella del web, dei social media (circa l’80% dei siti d’informazione online, magazine e personaggi online la utilizza)… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola E‘ “Energia e Clima” il tema del premio Celommi 2022 – 2023 aperto a tutte le scuole d’Italia che vorranno cimentarsi in molteplici linguaggi espressivi. Lanciato dall’IC Rita… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Sport alla primaria con Scuola Attiva Kids, le domande dei tutor entro l’11 ottobre. I requisiti

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Entro le ore 16 del’11 ottobre è possibile presentare domanda per partecipare alla procedura di selezione per Scuola Attiva Kids, il progetto rivolto a tutte le classi di scuola primaria delle istituzioni scolastiche statali e paritari.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Il debito del 730 non va obbligatoriamente sottratto dalla busta paga

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Il debito derivante dal modello 730 può anche non essere saldato con la busta paga ma pagando con modello F24.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti. Risposte dal Ministero nelle prossime settimane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze GPS e algoritmo: riserve, precedenze, completamenti.

NOTIZIE 6 Ottobre 2022

LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email LIM sì o LIM no? Qual è il vero contributo formativo delle tecnologie a scuola? Lettera 6 October 2022 Inviata da Giuseppe D’Angelo – Il lungo periodo di lockdown che ha impedito la didattica in presenza costringendo la Scuola ad inventarsi quella a distanza (DAD) ci ha fatto capire immediatamente quanto importanti possano essere le tecnologie informatiche multimediali, anche nella prassi quotidiana dell’insegnamento.

torna all'inizio del contenuto