Tutto scuola

2 Settembre 2022

Tempo pieno: cosa comporterebbe generalizzarlo

Tempo pieno: cosa comporterebbe generalizzarlo

2 September 2022

Cosa comporterebbe generalizzare il tempo pieno in tutte le scuole primarie, ossia estendere questo modello alla partecipazione di tutti gli alunni, trasformando tutte le classi a 40 ore settimanali di funzionamento?

Leggi quanto costerebbe realizzare la proposta di generalizzare il tempo pieno

Tempo pieno: nuovi posti di docente

In linea di massima, una classe funzionante a orario normale richiede mezza unità di personale docente per trasformarsi a orario pieno (ossia da 1,5 a 2 docenti per classe). Pertanto, occorre un docente in più per ogni due classi che passano dall’orario normale all’orario pieno.

Questa la situazione virtuale di nuovi posti di docente che verrebbe a determinarsi con la totale trasformazione delle classi in orario settimanale di 40 ore.

Tempo pieno: cosa comporterebbe generalizzarlo

2 September 2022

In ragione dell’attuale scarsa presenza del tempo pieno nelle regioni del Mezzogiorno, si renderebbe necessaria l’istituzione di molti nuovi posti di docente per la trasformazione delle classi a tempo pieno. Sarebbero necessari 18.819 posti nel Mezzogiorno, 13.934 nelle regioni settentrionali e 6.079 in quelle dell’Italia centrale.

La trasformazione a tempo pieno di tutte le scuole primarie determina anche l’incremento dell’organico dei collaboratori scolastici per un totale complessivo di 1.045 unità. 

Tempo pieno: nuove strutture e servizi nelle scuole

Attualmente il 46,6% delle 14.802 scuole primarie (pari a 6.899) ha al proprio interno una o più classi (oppure tutte) funzionanti a tempo pieno. Supponendo che tutte queste 6.899 scuole dispongano già dei necessari spazi per un’organizzazione efficiente di tempo pieno (laboratori, refettori, ecc.), nelle altre 8mila circa scuole (esattamente 7.903) gli Enti locali dovrebbero provvedere, se pur gradualmente, alla costruzione/trasformazione di nuovi locali per laboratori, spazi didattici, refettori.

Dovrebbero, inoltre, predisporre i servizi di mensa e, se necessario, implementare o attivare ex-novo servizi di trasporto.

Tempo pieno: incremento dei livelli nel Mezzogiorno

Si può procedere ad una stima di classi e docenti per portare il tempo pieno nelle regioni del Mezzogiorno ai livelli medi di quelle del Centro-Nord, incrementando l’attuale percentuale media delle prime (20,6%) con quella media delle seconde (48,7%).

Le 9.892 classi del Mezzogiorno già funzionanti a tempo pieno diventerebbero 23.127, con un incremento di 13.235 nuove classi a tempo pieno.

Seguendo lo stesso criterio utilizzato nel calcolo per la generalizzazione del tempo pieno, sarebbero necessari 6.618 nuovi docenti.

In proporzione, dovrebbero esserci 178 nuovi collaboratori scolastici.

Il rapporto tra il numero dei docenti necessari per la generalizzazione del tempo pieno in tutta Italia (38.832) e quello di equiparare i livelli di tempo pieno nel Mezzogiorno (6.618) è del 17%.

La percentuale può essere utilizzata per valutare anche gli oneri conseguenti.

Leggi l’approfondimento completo di Tuttoscuola sul tempo pieno:

– L’evoluzione del tempo pieno

– I requisiti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Riparte da Gragnano (Napoli), la più importante campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato e dal Ministero dell’Istruzione, nell’ambito del progetto Generazioni Connesse di sensibilizzazione e prevenzione dei… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Oggi, 5 ottobre 2022, è la Giornata degli insegnanti, in cui si commemora la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante, la principale struttura di riferimento per i… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Contratto scuola: “E’ già successo: quasi 2 miliardi di euro destinati alla scuola scostati dai fondi del PNRR. E si prosegue: 300 milioni del budget a… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, serie generale, del 3 ottobre 2022, il decreto del 28 giugno 2022 contenente il regolamento del Concorso DSGA 2022, che detta le disposizioni concernenti le… [...]

Pubblicato da Redazione Tuttoscuola di Elena Cappai “Riscopriamo il senso della scuola per contribuire alla rinascita del Paese”. E’ il titolo della XXII Conferenza della scuola in Piemonte, che si è… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

Diventare docenti 5 Ottobre 2022

Supplenze docenti 2022, le NOMINE: ancora nuovi turni, l’algoritmo continua. Bollettini provinciali

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Supplenze anno scolastico 2022/23: la pubblicazione dei bollettini con i docenti nominati in base alle preferenze espresse nella domanda presentata su Istanze online entro il 16 agosto ore 14.

NOTIZIE 5 Ottobre 2022

Mobility manager: gratis e senza esonero all’insegnamento per il docente interessato. Ministero presenta nuovo testo

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Mobility manager: gratis e senza esonero all’insegnamento per il docente interessato.

NOTIZIE 5 Ottobre 2022

Rinnovo contratto scuola, Aran “gela” i sindacati: la trattativa è ancora lunga

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Rinnovo contratto scuola, Aran “gela” i sindacati: la trattativa è ancora lunga 5 October 2022 Se da una parte i sindacati della scuola “esultano” per i fondi stanziati per il salario accessorio (pari a 300 milioni di euro, l’Aran, invece, “frena”.

NOTIZIE 5 Ottobre 2022

Covid, in caso di nuova ondata tornano le mascherine e lo smart-working. BOZZA Circolare Ministero

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Covid, in caso di nuova ondata tornano le mascherine e lo smart-working.

torna all'inizio del contenuto