NOTIZIE

4 Gennaio 2023

Valditara: “L’insegnante torni ad avere un ruolo centrale. Ridare autorevolezza e rispetto per questa figura strategica”

Valditara: “L’insegnante torni ad avere un ruolo centrale. Ridare autorevolezza e rispetto per questa figura strategica”

4 January 2023

“È fondamentale che l’insegnante torni ad avere un ruolo centrale nella nostra società. Dobbiamo ridare autorevolezza e rispetto a questa figura strategica, per costruire il futuro dei nostri giovani e del nostro Paese”.

Lo scrive il Ministro dell’istruzione e del Merito Giuseppe Valditara su twitter, ribadendo uno dei principi cardine che lo contraddistinguono dall’inizio del mandato.

Il contratto: il blitz di Valditara

E sin dai primi giorni da numero uno di Viale Trastevere, Valditara ha innanzitutto legato l’autorevolezza e la centralità della figura del docente ad una congrua retribuzione. Per questo, prima di tutto, con un blitz è riuscito a chiudere con i sindacati l’accordo economico per il rinnovo del contratto scuola 2019/2022.

Come sappiamo, l’accordo prevedeva una sequenza contrattuale, ovvero una parte di fondi già presenti, sbloccata immediatamente e resa disponibile al personale e l’altra da aggiungere successivamente entro il mese di gennaio.

Nella manovra di bilancio approvata non sono stati aggiunti fondi per il rinnovo contrattuale, dunque saranno utilizzati gli oltre 300 milioni della valorizzazione del docente sbloccati quando a Viale Trastevere c’era ancora Patrizio Bianchi.

Il nuovo Ministro Valditara aveva intanto congelato quei fondi in attesa di capire se nella legge di bilancio potesse esserci nuova disponibilità di risorse. Ma non è andata così e quindi per completare l’aumento medio di 126 euro circa per gli insegnanti si attingerà a quel piccolo tesoretto.

Il docente tutor

La centralità dell’insegnante per Valditara si riscontra anche nella recente introduzione del docente tutor, la nuova figura legata alla riforma dell’orientamento prevista dal Pnrr, che dovrà seguire gli studenti con maggiori difficoltà e soprattutto tirare fuori il talento da ognuno di loro.

“A me piace molto l’idea di un insegnante tutor, molto formato anche in pedagogia e che in una logica di team con gli insegnanti della classe, si prenda cura di chi ha difficoltà e di chi ha bisogno di accelerare, perché in classe si annoia, è molto bravo. Deve essere un insegnante più pagato e formato. Valorizzare il merito degli insegnanti deve passare da questo”, ha spiegato Valditara recentemente.

La scuola seria

D’altronde, proprio nei giorni scorsi, il nuovo inquilino di Viale Trastevere ha detto: “Il mio obiettivo è una scuola serena, seria, sicura, una scuola che non solo formi ma anche orienti, in cui si ripristini la autorevolezza dei docenti e sia valorizzato sempre di più il grande lavoro che fanno, e nella quale gli studenti possano scoprire i propri talenti e costruirsi un futuro di piena realizzazione personale e lavorativa”.

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente,… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tra poche settimane le scuole saranno chiamate a presentare i progetti del piano Scuola 4.0 per investire i cospicui investimenti messi a disposizione dal PNRR.… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Ultime ore per le iscrizioni del 2023-24 che per la scuola primaria confermeranno con ogni probabilità anche l’anomalia, prevalentemente territoriale, degli anticipi che hanno registrato… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Quale parità di genere nella scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Inviato da Mario Bocola – Gli alunni nella scuola italiana e soprattutto nel primo ciclo d’istruzione si identificano nella figura della maestra e della professoressa e la riconoscono una “figura materna” dolce, sensibile, amorevole.

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata 31 January 2023 Doppio lavoro senza autorizzazione: così è stata licenziata una docente dopo aver superato il concorso e ottenuto il ruolo nel 2018.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI. Tutti gli adempimenti delle scuole. NOTA

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali. Nasce Polis, lo sportello digitale per la Pa di Poste Italiane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali.

torna all'inizio del contenuto