Tutto scuola

5 Gennaio 2023

Valentina Aprea candidata per lista civica Moratti: ‘Voglio contribuire a reinventare la scuola’

Valentina Aprea candidata per lista civica Moratti: ‘Voglio contribuire a reinventare la scuola’

5 January 2023

L’ex sottosegretario all’Istruzione del governo Berlusconi, Valentina Aprea, che in Lombardia è stata anche assessore all’Istruzione, si candida alle prossime regionali in Lombardia con la lista civica Moratti, secondo quanto riporta Ansa, per “contribuire a reinventare la scuola lombarda del futuro”.

Secondo Aprea, che ha lasciato Forza Italia lo scorso novembre, bisogna “favorire innanzitutto un significativo innalzamento delle competenze digitali di tutti gli studenti lombardi e creare opportunità di studio e di formazione per una scuola libera ed autonoma, plurale, sicura, innovativa ed effettivamente di qualità e con docenti al passo con i tempi”.

“Dopo anni di impegno politico – ha dichiarato – intendo spendermi a livello civico affiancando Letizia Moratti, di cui da tempo conosco le grandi qualità di donna e di leader, per contribuire a reinventare la scuola lombarda del futuro. C’è un grande lavoro da fare per raccogliere la sfida educativa, ambientale, occupazionale, sociale ed economica da qui al 2030. L’aver promosso ed approvato in Parlamento le leggi di riforma del Pnrr per trasformare le scuole da luoghi di insegnamento a luoghi inclusivi dell’apprendimento e per la costruzione di nuove filiere formative tecnologico professionali mi rende consapevole delle politiche e delle azioni che sono assolutamente necessarie ora per far sì che Regione Lombardia possa raggiungere tutti gli ambiziosi obiettivi del Pnrr a favore dei giovani, delle imprese e dei territori, senza sprecarne i cospicui investimenti”.

“Il nostro impegno – ha aggiunto Apreasarà anche quello di triplicare il numero dei giovani lombardi che acquisiscono i titoli di studio di formazione professionale in apprendistato non solo per contrastare la dispersione scolastica e formativa, ma, in positivo, anche per dimostrare quanto oggi l’apprendimento con, sul, attraverso e per il lavoro sia un investimento innovativo di motivazioni e di qualità per studenti, imprese e famiglie, in età evolutiva e per l’intera durata della vita”.

“La Lombardia – ha concluso – può e deve correre di più senza lasciare indietro nessuno”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tuttoscuola, come altre testate, ha riportato una lettera di un vincitore dell’ultimo concorso a dirigente scolastico in cui evidenziava l’illogicità e l’ingiustizia di due emendamenti… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Non è un fenomeno solo italiano. Negli USA, che pure hanno un sistema scolastico molto più decentrato e flessibile del nostro, prosegue la fuga degli… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Un primo dilemma riguarda il criterio in base al quale gli stipendi dovrebbero essere differenziati: il merito (la qualità del lavoro svolto dal singolo docente,… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Tra poche settimane le scuole saranno chiamate a presentare i progetti del piano Scuola 4.0 per investire i cospicui investimenti messi a disposizione dal PNRR.… [...]

Pubblicato da Orazio Francesco Niceforo Ultime ore per le iscrizioni del 2023-24 che per la scuola primaria confermeranno con ogni probabilità anche l’anomalia, prevalentemente territoriale, degli anticipi che hanno registrato… [...]

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Salvataggio di un cookie con i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento

Ultimi articoli

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Quale parità di genere nella scuola? Lettera

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Inviato da Mario Bocola – Gli alunni nella scuola italiana e soprattutto nel primo ciclo d’istruzione si identificano nella figura della maestra e della professoressa e la riconoscono una “figura materna” dolce, sensibile, amorevole.

NOTIZIE 31 Gennaio 2023

Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Doppio lavoro senza autorizzazione: docente di ruolo licenziata 31 January 2023 Doppio lavoro senza autorizzazione: così è stata licenziata una docente dopo aver superato il concorso e ottenuto il ruolo nel 2018.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI. Tutti gli adempimenti delle scuole. NOTA

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Skip to content Iscrizioni, dal 31 gennaio gestione domande sul SIDI.

NOTIZIE 30 Gennaio 2023

Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali. Nasce Polis, lo sportello digitale per la Pa di Poste Italiane

x Share on Social Media twitter facebook pinterest email Dalla richiesta della carta d’identità all’Isee fino alle visure catastali.

torna all'inizio del contenuto